Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 14 mag – Al termine dell’incontro al Quirinale tra il capo dello Stato, Sergio Mattarella, e la delegazione della Lega, Matteo Salvini ha dichiarato che “ci sono ancora distanze su punti importanti tra Lega e M5S”. Dopo le dichiarazioni di oggi da parte di Luigi Di Maio, che ha chiesto “ancora qualche giorno” a Mattarella, il leader della Lega ha precisato: “Per serietà vi dico che serve tempo per capire se questo governo può partire o se Lega e M5s si salutano, perché li accordi un tanto al chilo non fanno per noi, speriamo di vederci presto, o si comincia o perché ci si saluta”.
Insomma ancora non c’è un accordo sul premier, anzi, addirittura non è neppure certo, stando alle parole di Salvini, che il governo dato ormai per certo si formerà o meno. “Serve un accordo di governo omogeneo, non sono appassionato al toto-nomine ma al toto-cose, anche se può sembrare irrituale tutto ciò”, ha detto Salvini. “Stiamo discutendo sull’idea di Italia che vogliamo, anche animatamente con l’M5s, il governo parte se può fare le cose per cui gli italiani ci hanno votato“, ha precisato il leader della Lega.



Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Ho fiducia in Salvini. La tassa piatta al 15% entro un certo reddito netto ha fatto la fortuna di alcuni Paesi del Centro America. Falso che richieda coperture straordinarie vero che implementa consumo interno ed investimenti anche esteri. Ho fiducia in Di Maio anche se mai lo voterei, perché al fine capira’ che senza un compromesso valido sul Premier questo governo non vedrà la luce. Ma mentre la Lega ha una base solida ed una coalizione che ha vinto e la sostiene i 5s hanno una base ondivaga e la loro ala Sx li potrebbe mettere in crisi se non anbandonarli per movimenti di Sx estrema come le merde di LeU o Potere al Popolo. Che comunque mai avranno voce in capitolo perché gli italiani vogliono essere ancora padroni a casa loro. E se risorse devono essere impegnate chiedono che al primo posto ci siano i compatrioti .

Commenta