Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 27 mar – Il vicepremier Matteo Salvini è intervenuto in una diretta sul suo profilo Facebook per “aggiornare” gli italiani su quanto il governo da lui guidato sta facendo e quale sia il suo “calendario”.

Le critiche di Confindustria

Prima di tutti si rivolge a Confindustria che proprio oggi ha parlato di “crescita zero” per l’Italia e risponde: “Fateci lavorare, abbiamo ereditato una situazione disastrosa. Abbiamo rimesso soldi in tasca ai pensionati” e provoca: “I signor no propongano invece di criticare”. Dopo un breve excursus sul voto di domani riguardante la legge sulla legittima difesa che approda in Senato in cui dichiara che grazie a tale normativa “difendersi sarà un sacrosanto diritto”, il segretario delle Lega passa a un tema caldo di questi giorni.

Il Congresso delle famiglie

Si parla naturalmente di un’iniziativa che ha suscitato molte polemiche ovvero la sua volontà di partecipare al Congresso delle famiglie a Verona. E così il leader del Carroccio dichiara: “Qui non si vogliono negare diritti a a nessuno: io vorrò aiutare i papà e le mamme”. E aggiunge: “Io credo nella libertà di far l’amore con chi si vuole. Ma sostengo il futuro del nostro Paese che passa attraverso la famiglia“. Il vicepremier di nuovo si dichiara contrario a pratiche quali l’utero in affitto, ma dice di non voler toccare le leggi sull’aborto. Tuttavia ribadisce il suo sostegno al nucleo familiare “tradizionale: “Qualcuno dice che è un concetto antiquato: no, la priorità è aiutare le famiglie ad avere la serenità economica che gli permetta di mantenere dei figli”.

La battuta sulla vita privata

Tale posizione è costata l’ennesimo strappo con gli alleati di governo del Movimento Cinque Stelle ma (involontariamente) ha avuto un appoggio importante nella dichiarazione di  papa Bergoglio che ha ribadito il concetto secondo cui la vera famiglia è quella formata da uomo e donna. E a proposito di legami sentimentali, Salvini si lascia andare ad una battuta sul suo nuovo status romantico che lo vorrebbe legato a Francesca Verdini, figlia di Denis. Prima dichiara di non voler fare alcuna dichiarazione perché la sua dimensione è privata e poi quando il social media manager gli dice alcuni nomi a caso di follower che lo salutano chiede: “Non c’è nemmeno una Francesca?”.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. io invece sono più che d’accordo con l’utero in affitto…
    e sono etero e per niente simpatizzante lgbt:
    semplicemente,di incaprettarmi totalmente nelle mani di una moglie
    (con lo schifo di leggi che abbiamo in occidente)
    non ne voglio sapere.
    e siccome le donne senza copertura legale figli NON ne fanno,
    da un pò sto pensando di saltare tutta la trafila (che ormai mi ha stomacato,francamente)
    del corteggiamento/convivenza/proposta di aver dei figli/rifiuto di sposarsi/scarpata nel sedere/ricominciaredalpuntouno…..
    e passare direttamente alla riproduzione,evitandomi ulteriori
    scornate e futuri problemi di divorzio,ricatti e figli rubati.

    non è molto romantico,ma ad un certo punto uno fa di necessità virtù:
    e tutti quelli che non sono d’accordo,si accomodino…salvini compreso,
    io non li costringo a fare come me.
    e mi aspetterei che loro avessero la delicatezza di fare altrettanto,
    anche perchè comunque lo farò lo stesso:
    dopotutto,ho un dovere anche verso me stesso:
    io NON sparirò nella notte…
    solo perchè non “ottempero” alle richieste di donne che parlano sempre d’amore
    ma non sanno darlo…
    e ai dickdat di gente a cui NON concedo il potere di decidere per me,
    che cosa posso o non posso fare,in questo campo.

Commenta