Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 4 gen – Svolta nelle indagini a nove giorni dagli scontri nei pressi di San Siro prima della partita Inter-Napoli. Stamattina è stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio volontario il tifoso del Napoli di 25 anni che sarebbe stato alla guida della Volvo V40 station wagon, sequestrata ieri, che avrebbe investito Daniele Belardinelli durante gli scontri di Santo Stefano fra i tifosi di Inter e Napoli.

Ha provato a negare di essere stato a Milano nel giorno di Santo Stefano, quando in via Novara, a meno di due chilometri dallo stadio Meazza, si è scatenata la guerriglia tra ultras prima della partita Inter-Napoli. Alcune testimonianze, però, lo hanno inchiodato e così anche un giovane ultrà del Napoli è finito nell’inchiesta sugli scontri che già conta, assieme a quattro arrestati, almeno una ventina di indagati, numero destinato a crescere.

E l’auto su cui sarebbe stato a bordo quella sera, intestata con un leasing a suo padre incensurato, è stata sequestrata con l’ipotesi, ancora da approfondire, che possa essere quella che ha schiacciato Belardinelli, il tifoso 39 enne che era in prima fila nel blitz contro gli ultras partenopei.

La macchina, sequestrata dalla Digos di Napoli, che collabora con i colleghi milanesi, su disposizione del procuratore aggiunto Letizia Mannella e dei pm Rosaria Stagnaro e Michela Bordieri, è stata individuata attraverso l’analisi delle immagini degli scontri. Mancava la ripresa della targa della vettura, ma gli investigatori sono arrivati al sequestro (è stata bloccata in un deposito di Napoli) anche attraverso testimonianze.

Almeno altre due auto di ultras napoletani, poi, sono state individuate grazie ai filmati, ma sono in corso accertamenti per capire se siano coinvolte nell’investimento dell’ultrà del Varese, tifoseria gemellata con la curva nerazzurra. Sulla convalida del sequestro dovrà decidere il gip Guido Salvini.

Tuttavia dagli interrogatori emerge l’ipotesi che Belardinelli possa essere stato colpito da una prima auto e schiacciato da un’altra.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta