Il Primato Nazionale mensile in edicola

Verona, 30 ott – Fiumi in piena, inondazioni, acqua alta e gravi danni ovunque in Italia. Spesso a cedere sono gli edifici mal costruiti, opere che senza i dovuti crismi sono state edificate negli ultimi decenni e che adesso mostrano tutte le falle, in gran parte prevedibili. Le conseguenze sono spesso drammatiche, tra morti, feriti e costi enormi che gli enti pubblici si trovano ad affrontare per salvare il salvabile o, più sovente, per la ricostruzione. Eppure a Verona una grande opera ha impedito che la città venisse invasa dall’acqua. Si tratta della galleria Adige-Garda che collega il fiume da Mori a Torbole sul lato trentino del Garda. Una geniale e al contempo spettacolare galleria lunga dieci chilometri il cui scavo iniziò nel 1937 e che ha permesso di mettere in comunicazione il fiume Adige con il lago di Garda. Un’opera di ingegneria idraulica di epoca fascista che funziona ancora benissimo e che ha di fatto salvato la città veneta dall’inevitabile inondazione.
Lo scolmatore, largo sette metri di diametro, ha la possibilità di muovere fino a 500 metri cubi al secondo dall’Adige verso il lago di Garda, senza che vi sia bisogno dell’utilizzo di azioni meccaniche poiché viene sfruttato il dislivello naturale di 100 metri, presenti fra l’ingresso e l’uscita. L’apertura della galleria che permette di scaricare le piene del fiume all’altezza di Mori e deviare l’acqua nel Garda e di conseguenza nel bacino del Mincio e del Po, ha funzionato alla grande. La paratia è stata aperta senza problemi e la galleria ha così deviato parte della portata del fiume, alleggerendo la pressione sul veronese. Niente danni, niente disastri che altrimenti si sarebbero verificati. Ancora una volta, un’opera fascista si mostra per la sua efficacia e resiste alla prova del tempo. Non ditelo alla Boldrini.

Eugenio Palazzini
 

2 Commenti

  1. Le opere fatte quando l italia era sovrana ed i lavori venivano fatti investendo x il popolo e non rubando…ora invece le opere del capitalismo, neoliberista fanno si che il popolo non piu sovrano ci specula e ci muore

Commenta