Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 4 giu – Se guardiamo agli sbarchi continui degli ultimi giorni, i porti in Italia restano chiusi solo a parole. Ma sono proprio le parole, in alcuni casi piuttosto pesanti, rivolte al vicesindaco di Avetrana che ha accolto i clandestini pachistani sbarcati domenica sulla spiaggia di Torre Colimena, a far discutere. Alessandro Scarciglia, vice primo cittadino del comune pugliese, è stato attaccato duramente sui social per essersi attivato in prima persona per aiutare 73 immigrati provenienti dal Pakistan.



Scarciglia, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, ha messo a disposizione, su richiesta dei carabinieri che hanno chiesto la disponibilità di locali per sistemare temporaneamente i profughi, il campo sportivo di Avetrana. Lo stesso vicesindaco è stato il principale coordinatore dell’operazione di accoglienza assieme al consigliere dell’opposizione Emanuele Micelli. Un gesto che non è piaciuto affatto a molti cittadini che su Facebook hanno insultato Scarciglia. Il vicesindaco, militare in servizio e da sempre su posizioni politiche di destra, ha militato in Alleanza Nazionale, per poi confluire in Fratelli d’Italia dopo una parentesi di “simpatia” per Forza Italia.

Black Brain

“Non ti votiamo più”

Alcune persone hanno letto come un tradimento il suo prodigarsi per accogliere gli immigrati e lo hanno fatto notare al vicesindaco. “E’ da ieri che cancello post dal mio profilo Facebook di amici, a questo punto ex amici, che non hanno approvato l’aiuto che abbiamo dato a quelle persone», ha dichiarato Scarciglia. “Qualcuno ha detto che non mi voterà più perché avrei tradito la linea dei porti chiusi”, ha specificato il numero due della giunta di centrodestra.

“Addirittura uno mi ha avvertito di aver mandato a Matteo Salvini e alla Meloni la foto dove distribuisco i pasti caldi ai migranti; dice di aver chiesto ai due politici di farmela pagare elettoralmente la prossima volta che mi metterò in lista”. Il vicesindaco, in compenso, ha incassato la solidarietà della Cgil di Taranto “per l’aggressione via web”. Il sindacato di sinistra lo ha ringraziato poi “per il lavoro istituzionale impeccabile” e per aver “fatto il buon amministratore”.

Alessandro Della Guglia

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Può sempre andare a chiedere i voti a sinistra, d’ora in poi. Non è stato il primo e non sarà l’ultimo.

  2. E’ stato semplicemente coerente.
    Fa parte della destra liberale.Il peggior nemico della destra sovranista.
    Ideologicamnte molto vicina al PD.

  3. Gli unici che lo hanno ringraziato sono i pakistani (razza infame ) e quelli della Cgil. Fortuna che esiste ancora gente come sto cerebroleso che porti schiavi per la prossima ccolta di pomodori. Se non v’era sto deficiente quest’anno avremmo mangiato solo pasta al burro.

Commenta