Si avvicina Natale, e la prospettiva dii avere un telefonino nuovo si fa sempre più pressante. Potrebbe essere il regalo di un nostro caro o, perché no, potremmo decidere di regalarcelo da soli. Del resto la tecnologia continua ad avanzare ed è probabile che il nostro non sia più al passo coi tempi. Basta pensare al gioiellino messo recemente in commercio da Apple, l’iPhone XS e il suo gemello XS Max, con il nuovo velocissimo processore A12 Bionic. Ma tra i competitors di Apple, sta andando fortissimo anche l’LG G7 ThinQ. In ogni caso, non è necessario orientarsi sui top di gamma per trovare modelli che miglioreranno di molto la vostra esperienza di utenti.

Ma come faccio con WhatsApp?

Avere uno smartphone nuovo è sempre un piacere, ma nasce subito un problema: come trasferire il nostro WhatsApp? Sembrerebbe un’operazione facile, ma il vero problema è che lì abbiamo un sacco di nostri dati: conversazioni importanti, foto, video. WhatsApp ha certamente segnato una rivoluzione nel modo di comunicare, di fatto distruggendo il mercato degli sms che per tanto tempo erano stati il nostro fedele compagno per le comunicazioni veloce, in particolar modo prima dell’arrivo degli smartphones. Comodità e gratuità dello strumento ne hanno segnato il successo, e anche se si sono fatte strada messaggerie alternative come il russo Telegram, esso rimane padrone incontrastato del mercato. Teoricamente, per iPhone la procedura ufficiale sarebbe il passaggio tramite un backup WhatsAppsu iTunes. Anche Android ha un suo metodo di trasferimento. La cattiva notizia però, è che non sempre funzionano come dovrebbero. Inoltre, c’è un problema ulteriore, in WhatsApp potremmo avere tantissimi dati e non sempre c’è utile trasferire tutto. I metodi ufficiali non ci consentono però di fare un backup selettivo.

Come fare se i metodi ufficiali non funzionano?

Come trasferire WhatsApp da iPhone a Android dunque, in questi casi? Per fortuna ci sono app che ci vengono in aiuto, tra queste certamente una delle più diffuse è Dr.fone. Essa ti consente di fare un trasferimento veloce e soprattutto sicuro di WhatsApp con tutti i suoi dati dal vecchio al nuovo cellulare praticamente con soli due click, ed è disponibile una procedura sia per iPhone che per cellulari Android. Cosa forse ancora più importante, con questa app è possibile un trasferimento selettivo. Possiamo dunque scegliere quali dati trasferire e quali no, tenere immagini e conversazioni per noi importanti e scartare le altre, evitando così di riempire subito il nostro nuovo telefonino con dati inutili.

Quando la tecnologia ci è veramente amica

Come abbiamo visto, la funzione ripristina WhatsApp di Dr.fone riesce ad aiutarci anche quando i metodi dei costruttori non funzionano, o semplicemente sono troppo grossolani. Quando si investe su un nuovo cellulare, probabilmente, è bene considerare anche di acquisire strumenti che ci aiutino a compiere il passaggio senza perdere troppo tempo. Del resto, il tempo è denaro, e lo è ancora di più in un mondo in costante evoluzione come il nostro. Meglio quindi essere previdenti, e lasciare che le app, dove possibile, lavorino al posto nostro almeno nella gestione del nostro cellulare.

1 commento

  1. C’è sempre un dottore che sa i c…., ehm, i fatti di tutti! Ma qui i dottori sono pure tanti, sconosciuti; andiamo avanti così e le sorprese non mancheranno! Dei tecnici che hanno gestito scorrettamente i dati digitali se ne parla poco, ma cominciano ad essere tanti.
    Nessuno in passato, si sarebbe mai sognato di lasciare la propria agenda aperta in piazza.

Commenta