Esistono attualmente quasi 1,9 miliardi di siti Web, un numero crescente ogni giorno.

Avere il proprio sito web è diventato una cosa molto comune e si potrebbe quindi pensare che è facile rispondere alla domanda “quanto costa un sito web”. Il prezzo di ciascun sito web è individuale e dipende da molti fattori.

Abbiamo quindi creato questo articolo per far comprendere meglio il complicato mondo di internet e dei siti web.

Quanto costa un sito web: i diversi fattori

Mentre il prezzo di un sito web è altamente individuale, alcuni fattori sono universali in ogni processo di creazione del sito web e ne determinano il costo:

  • Tipo di sito Web: i siti Web non vengono creati allo stesso modo. Il prezzo dipende molto dal tipo di sito che si vuole costruire. Un semplice blog è più facile da configurare rispetto ad un negozio online, un sito Web di piccole imprese ha meno pagine di un sito aziendale.
  • Dominio e hosting: ogni presenza su internet li richiede. E’ possibile acquistarli autonomamente o come parte di un servizio web.
  • Tecnologia di base: tutti i siti Web sono alimentati da una sorta di software in background. Questo può essere HTML o PHP, un sistema di gestione dei contenuti come WordPress o qualcos’altro. A seconda della scelta, i costi saranno chiaramente diversi.
  • Componenti: a seconda delle funzionalità di cui si ha bisogno, i costi cambieranno. Si ha la necessità di permettere pagamenti online? Si ha bisogno di avere plugin, app o servizi di terze parti aggiuntivi? Si ha bisogno di un sito multilingue? Questi componenti possono cambiare totalmente la funzionalità di un sito e, di conseguenza, anche il suo costo.
  • Design e sviluppo: Costruire un sito Web non significa solo acquisire parti, ma anche assemblarle. E’ possibile farlo autonomamente, ma il nostro consiglio è di rivolgersi sempre ad esperti.
  • Manutenzione: non è sufficiente creare un sito Web, è anche necessario mantenerlo in esecuzione. Anche la manutenzione continua, incluso il marketing, fa parte del piano di quanto costa un sito web.

Opzione 1: Il fai da te

Il modo più economico è sicuramente quello di creare un sito web tutto da solo.

Ci sono numerosi portali che permettono di creare siti web senza codifica, senza avere esperienza come programmatore ed utilizzano i più importanti sistemi di gestione dei contenuti open source come WordPress e Joomla. Ma si è disposti ad investire molto tempo per apprendere il sistema di scelto, “costruire” letteralmente il sito web da zero e mantenerlo a lungo termine?

Opzione 2: Assumere un freelancer

Avendo un minimo di budget, un’opzione potrebbe essere quella di assumere un libero professionista che si dedichi alla costruzione del sito web. In questo caso il costo dipende largamente dalla persona scelta, se è il nerd alle prime armi o uno specialista, e dal tempo necessario per completare il progetto. Come unitá di misura, mediamente un sito WordPress standard richiede dalle 15 alle 30 ore. Chiaramente, piú il sito è complesso, maggiore sará il tempo richiesto per realizzarlo e, di conseguenza, il costo sará piú alto.

Opzione 3: Rivolgersi ad un’agenzia

Un’agenzia permette di interagire con più parti interessate responsabili di diverse aree, come ad esempio design, branding, sviluppo, SEO, ecc. In questo modo il processo sará sicuramente piú lungo, ma la qualitá sará totalmente di un altro livello. Il lavoro verrá realizzato da persone specializzate ognuna in un determinato ramo e, di conseguenza, il lavoro risultante non sará generico, ma esattamente studiato per le esigenze del cliente.

Ricordate inoltre che esistono degli errori di progettazione di siti Web che sono cruciali e che possono inevitabilmente danneggiare la conversione. Quindi, qualsiasi sia la vostra opzione scelta per realizzare un sito web, non dimenticate di porre particolare attenzione ai seguenti punti:

  • Il 75% dei consumatori ammette di giudicare la credibilità di un’azienda sulla base del design del sito web.
  • La scarsa velocità di caricamento del sito web può essere estremamente dannosa per le aziende. La maggior parte dei consumatori si aspetta una pagina web che carichi in 2 secondi o meno.
  • I siti Web devono essere ottimizzati per i dispositivi mobili e ottimizzati per adattarsi alle varie interfacce. Il numero di utenti che accedono ai contenuti online tramite i loro dispositivi mobili ha superato ormai quelli che utilizzano il computer fisso.
  • Un sito web con troppe animazioni, annunci pubblicitari, riproduzione automatica di video, musica di sottofondo, ecc. è un deterrente agli occhi del cliente.
  • Una navigazione del sito confusa è un fattore che danneggia la conversione.

Ottenere nuovi clienti è già abbastanza difficile. Non rendetelo quindi ancora più complicato con un sito web non di qualità.

Commenti

commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here