Il Primato Nazionale mensile in edicola

Londra, 28 feb – A quanto pare non solo i cittadini italiani che Beppe Severgnini o Michela Murgia guardano dall’alto in basso hanno paura di essere contagiati dal coronavirus. Se in Italia abbiamo assistito a scene apocalittiche, con supermercati svuotati in vista della quarantena e molti concittadini (e turisti) ora girano con le mascherine, anche i vip non sono da meno. L’ironia amara di Liam Gallagher sulla cosa fa riflettere.

“Casa troppo calda”

L’ex Oasis ha risposto a un suo fan su Twitter in merito alla fobia generalizzata derivante dal pericolo di contagio da coronavirus; Gallagher, infatti, ha portato il suo tour di Why Me? Why Not anche in Italia oltre che in Francia e in altri Paesi europei che sono stati contagiati. Proprio in virtù di questo un suo fan gli ha chiesto su Twitter come se la passasse: “Liam, cosa ne pensi del coronavirus? La situazione si fa sempre più complicata”. E Liam, che ha un senso dell’umorismo piuttosto peculiare, ha risposto: «Negli ultimi giorni ho creduto di aver preso il virus sette volte, poi ho realizzato che era la casa ad essere troppo calda». Poi, ha risposto con  un altro tweet: “Etciù”. Salute, Liam.

Risultato immagini per liam gallagher coronavirus

Il primo morto inglese

Nel frattempo, riferisce il Daily Mail, un suo connazionale sulla Diamond Princess, ancorata in Giappone, è morto. E’ il primo inglese a morire di coronavirus. L’uomo era insieme ad altri 78 cittadini britannici a bordo della nave da crociera. Su 3.711 persone a bordo della Diamond Princess, 705 sono risultate infettate dal coronavirus.

Ilaria Paoletti

Commenta