Roma, 9 dic – Ascoltando e soprattutto guardando il video del nuovo singolo “Gli ultimi romantici” di Eros Ramazzotti si viene colpiti da un curioso deja vù, a partire dal titolo che è la riproposizione quasi identica di un’altra canzone: “Ultimi romantici” di Federico Goglio in arte Sköll, uscita ormai sei anni fa. Ma le coincidenze non finiscono qui.

“Gli ultimi romantici” è scopiazzata?

I video delle rispettive canzoni presentano tantissimi elementi in comune. L’idea di base è la rappresentazione di un’amore tormentato, passionale, perfino geloso, ma a colpire sono alcune precise scelte stilistiche che sono straordinariamente coincidente. Ad esempio un’eleganza ricercata, una piscina come luogo di riconciliazione, la presenza di un sacco da boxe e della pugilato. Se si fa il confronto frame per frame le somiglianze si fanno ancora più evidenti. Tra i primi ad accorgersene è stato lo stesso Sköll che sui social ironizza sulla faccenda: “Qualche sera fa, davanti a una birra, a me e a Christian Ryder era venuta una mezza voglia di girare un video remake di ‘Ultimi romantici’ (canzone che ho scritto nel 2016 e della quale Christian ha diretto il video)… Ma niente, guardando le foto che sto ricevendo in questi giorni, pare che qualcun altro ci abbia già pensato”.

In diversi hanno commentato sotto al video di Eros Ramazzotti facendo notare le similitudini, ricevendo però solo risposte automatiche e abbastanza fuori contesto da parte dell’account ufficiale. Sköll per ora preferisce calmare le polemiche e riderci su. Anche nel caso non si dovesse trattare proprio di plagio – in fin dei conti la canzone di Ramazzoti ha una sua autonomia – è curioso che un autore pop come quest’ultimo finisca per prendere ispirazione e lasciarsi influenzare così pesantemente dalla canzone di Sköll. Anzi, se c’è qualcosa che dimostra questa vicenda è proprio la forza della musica e della poetica di Sköll.

Le due canzoni a confronto

Va, però, sottolineata una distinzione: la canzone di Sköll riesce a mantenere una dimensione eroica e propositiva pur in una tematica privata e spesso inflazionata come quello di un’amore tormentato. Lo testimoniano frasi come “Gli ultimi romantici si lisciano i baffi, si accarezzano il mento / passano la notte tra una donna e i bicchieri di assenzio / contano le stelle poi ci pisciano controvento”, o i riferimenti per nulla casuali a figure come Yukio Mishima e Primo Carnera, o la contrapposizione tra le due figure femminili del video. Al contrario, Eros Ramazzotti finisce per sembrare semplicemente un uomo annoiato in crisi di mezza età che si fa sconvolgere la vita da un’amante più giovane, con tutte le incomprensioni del caso.

Michele Iozzino

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta