Il Primato Nazionale mensile in edicola

Londra, 5 mar – La corsa tra i seggiolini ricorda un po’ quella di Alessandro Florenzi dopo il gol contro il Cagliari di qualche anno fa. Peccato che Eric Dier non volesse abbracciare la nonna come l’ex capitano giallorosso, ma piuttosto farsi giustizia da solo in stile Eric Cantona anno domini 1995. Al calciatore degli spurs non deve essere andata giù l’eliminazione dagli ottavi di FA Cup per mano del Norwich, vittorioso ai rigori sui londinesi. Ma soprattutto Eric Dier non avrebbe gradito, stando alla versione dei fatti riportata da Josè Mourinho, gli insulti che il tifoso gialloverde avrebbe rivolto al fratello più piccolo.

La versione di Mourinho

“Eric ha fatto ciò che un professionista non dovrebbe mai fare”, ha spiegato lo special one oggi sulla panchina del Tottenham, “ma non è facile restare calmi quando insultano te e tuo fratello”. L’ex allenatore dell’Inter ha anche precisato che sarà lo stesso club a valutare dei provvedimenti disciplinari nei confronti di Dier. Dunque la pietra dello scandalo sarebbero gli insulti al fratellino del calciatore, presente anche lui in tribuna.

Le immagini del video che sta facendo il giro dei social e dei media sono confuse, si vede Dier scavalcare velocemente i seggiolini e poi un parapiglia, non si capisce se riesca a raggiungere effettivamente il tifoso del Norwich. Secondo alcune ricostruzioni si sarebbe trattato di un tifoso con il cappuccio rosso che si sarebbe dileguato velocemente al sopraggiungere del giocatore degli Spurs. In ogni caso, sia che Dier sia riuscito a raggiungere il tifoso, sia che questi sia riuscito a dileguarsi, le conseguenze disciplinari per lui non cambieranno.

 

Davide Romano

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta