Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 15 mag – C’era una volta l’influencer marketing, eccezionale strumento generatore di personaggi altrimenti sconosciuti capaci di catturare improvvise attenzioni social. Scordatevelo, anche gli influencers sono superati. Per creare una stella social dal nulla basta un bel po’ di accanimento mainstream contra personam, un vecchio metodo che non tramonta mai e anzi rimonta prepotentemente. Scopriamo così, d’un tratto, che tira più un discorso al fulmicotone in Parlamento che un selfie di Chiara Ferragni. Già, perché fino a circa 24 ore fa se vi avessimo chiesto chi è Sara Cunial la gran parte di voi per rispondere avrebbe cercato su Google. Anzi, ammettiamolo pure, neanche noi sapevamo chi fosse.

Rendiamo dunque grazie a omnia media per averci edotto all’improvviso, evitandoci un’accurata ricerca. In particolare a chi come l’impareggiabile Repubblica ieri ha titolato indignata: “Dl Covid, Cunial contro il Capo dello Stato: le parole della deputata no vax a rischio vilipendio”. Ottimo, questo sì che è un titolista con i controfiocchi. Senza farci perdere troppo tempo a digitare qua e là in rete, abbiamo scoperto al volo che tale Cunial è una parlamentare che usa scagliarsi contro i vaccini e che se l’è presa con Sergio Mattarella, rischiando per questo addirittura il reato di vilipendio del presidente della Repubblica. Perbacco, cosa avrà mai detto questa deputata, che sempre adesso scopriamo essere ex grillina? Che poi chissà, forse a pensarci bene l’avevamo pure citata in altro articolo che riportava il lungo elenco di fuoriusciti pentastellati.

Cosa ha detto Sara Cunial?

Ma veniamo appunto al nocciolo della questione, che cappero ha affermato? Perché si è garantita la riprovazione politica e mediatica? Il passaggio incriminato del suo intervento è questo: “Il vero obiettivo è il controllo totale, il dominio assoluto sugli esseri umani ridotti a cavie e schiavi violandone sovranità e libero arbitrio. Il tutto tramite i vostri inganni travestiti da compromessi politici. Mentre voi stracciate Codice di Norimberga con Tso, multe, deportazioni, riconoscimento facciale ed intimidazioni avallate dallo scientismo dogmatico, protetto dal nostro “pluripresidente” della Repubblica, che è la vera epidemia culturale di questo Paese, noi moltiplicheremo i fuochi di resistenza in modo tale che vi sia impossibile reprimerci tutti”. Fermi tutti, questa Cunial ne ha di fegato signori. Finalmente un discorso roboante fuori dal coro, infuocato, forse un po’ sconclusionato ma cribbio che verve. Un parlamentare che spara a zero contro tutti, pure a vanvera, ma insomma spara. Avanti così, frecciate come se piovessero nel piattume melenso generale. Eh no diranno i professori del verbo moderato, non si fa così, serve un linguaggio consono a un deputato, non si può offendere in questo modo il presidente della Repubblica accusandolo di nefandezze.

Una star all’improvviso

Eppure a ben leggere… c’è qualcosa che non torna. Rileggiamo ancora: “Protetto dal nostro pluripresidente della Repubblica”. Spulciamo in rete allora, becchiamo il video e ascoltiamo meglio l’intervento dell’ex grillina Cunial e… orca ma si riferiva a Napolitano, non a Mattarella. E intendeva dire che lo scientismo dogmatico è stato avallato da lui e la “vera epidemia” è lo scientismo dogmatico. Quindi quale vilipendio? E che c’entra Mattarella? Non si sa, però la grancassa mediatica ha interpretato così il discorso un po’ bislacco di Sara Cunial. E immediatamente Sara Cunial è stata massacrata. E altrettanto immediatamente ha subito sberleffi social. E così tanti saluti a Chiara Ferragni e agli influencers che si aggirano per il web. La nuova star è lei, è Sara Cunial perdinci. Il tutto grazie a chi grida al vilipendio, a chi si scandalizza, a chi vorrebbe magari processarla. Bravi maestrini correct, ce l’avete fatta ancora una volta. La caccia alla strega cattiva vince sempre, ecco a voi una nuova icona. Si chiama Sara Cunial.

Eugenio Palazzini

La tua mail per essere sempre aggiornato

9 Commenti

  1. Grande Onorvole! Cioè che è rimasto del nobile iniziale 5stelle , orami sarnno 2% di sani e ancora che dicono la verità! Probabilmente è la nostra parlamentare avrebbe anche parlato della mafia rothscild che soprassiede alle porcherie del nuovo e vecchio ordine globale! La sua interlocuzuione l’ho linkata in faccia alla supercazzola narcisistica fuffara sardinara di cristallo rosso di calabria!

  2. Grandissima Sara Cunial!! Non sono d’accordo con l’articolo quando dice che ha parlato” pure a vanvera”!
    Altrochè a vanvera!! E’ l’unica che finora ha avuto il coraggio di denunciare il piano massonico di dominio globale tramite virus qualsiasi in grado di incarcerare, distruggere , depredare,ridurre tramite vaccini le difese immunitarie e controllare interi popoli!

  3. Ho seguito l’ultimo intervento della Cunial. Ho condiviso quadi tutto quel che diceva.
    Dico quasi perché ho riflettuto sul punto in cui la Cunial ha accusato Bill Gates anche di aver provocato infertilità nelle donne africane coi suoi vaccini… Li per li pensai: non mi sembra una cosa cosi malvagia visto che irresponsabilmente molte donne povere là sfornano figli a iosa i cui molti posson ricadere sul nostro groppone.
    Per il resto,uno dei migliori interventi alla Camera di tutti i tempi.

  4. Bracco: comunque non spetta a Gates decidere che in Kenia non si fanno più figli perché siamo in troppi..
    Bravo chi è riuscito a scoprire qualche anno fa che uno dei vaccini somministrati in quel paese contenevano sostanze che rendevano sterili..
    Ad ogni modo grande plauso alla Cunial, piccola ma dI grande spessore nei suoi interventi!

  5. Alla faccia della massa di pecore acefale italiota che senza rendersi conto sono rimaste sotto un regime fascista da 21 secolo

Commenta