Conan-The-Barbarian-1982-Snake-fightRoma, 25 set – I primi uomini comparsi in Australia se la dovettero vedere con lucertole gigantesche, esattamente come nei peggiori b-movie di fantascienza.
Ricercatori dell’università di Queensland, in Australia, hanno infatti scoperto che uomini e rettili giganti predatori sono stati contemporanei.
Datando un piccolo osso di un centimetro appartenuto a una lucertola preistorica e ritrovato delle grotte del Capricorno, vicino Rockhampton, gli scienziati hanno scoperto che il reperto risale a circa 50mila anni fa.
Questo fa dell’animale a cui l’ossicino apparteneva la più recente lucertola gigante mai scoperta su tutto il continente e lo rende contemporaneo ai primi aborigeni australiani.
Ora resta da stabilire se l’osso in questione sia appartenuto a un grande drago di Komodo, specie ancora esistente, o al temibile ma estinto varano Megalania, pesante 500 chilogrammi e lungo fino a sei metri.
Giuliano Lebelli

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta