Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 2 ago – Ricorderete lo show canoro (per così dire) dello scorso 20 maggio: gazebo elettorale autorizzato di CasaPound nel quartiere San Paolo a Roma ed un simpatico (sempre per così dire) gruppetto di femministe antifasciste starnazzanti. Intonavano (anzi “in-stonavano”) il loro inno “Bella ciao” dando vita ad una contestazione e manifestazione non autorizzata: nelle scorse ore, sono state definite “socialmente pericolose” dal Questore. Avviso orale recapitato a 3, di quelle donne (…): poche ma “buone”. Probabilmente abituate a questo tipo di contestazioni non autorizzate.

Così, in un prolisso comunicato la “Rete Antifasciste e Antifascisti Roma Sud” ha spiegato che “un gruppetto di donne, un bel giorno di luglio, riceve un invito a presentarsi in Questura. Quello che ricevono è un ‘avviso orale’ meglio conosciuto come ‘articolo 1’, per gli esperti articolo 3 del dlgs n. 159/2011, anche detto Codice Antimafia“.

Si tratta di “un provvedimento riservato a persone socialmente pericolose, che si sono dimostrate ‘dedite alla commissione di reati’ e che in sostanza vengono invitate a non peccare più. Il bello è che a nessuna di loro viene specificato quali sarebbero questi reati, anzi, ad alcune di loro viene chiesto: ‘ma cosa ha fatto negli ultimi anni?’….”.

Finalmente però ci sono arrivate (meglio tardi che mai): l’episodio incriminato era ovviamente la performance canora (farcita d’insulti e gestacci) contro il gazebo della tartaruga frecciata. In segno di protesta, organizzeranno qualche “pastasciuttata”? Se cucinano come cantano, meglio che la evitino.

Chiara Soldani

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. contesto pacatamente ma fermamente la decisione del Questore:
    davvero triste toglierci la comicità assoluta delle “Bello Ciao Singers” con quell’inarrivabile primo posto assoluto (starring una sosia del Gabibbo televisivo) del “coro” performato davanti ad un gazebo di Casapound a Cascina (PI) IL 17 Dicembre 2017, così come gustosamente riportato dal Primato Nazionale…

Commenta