Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 13 ott – William Shatner, l’eterno capitano Kirk di Star Trek, realizza il suo sogno grazie a  Blue Origin di Jeff Bezos: l’impresa spaziale dell’inventore di Amazon ha dato il benvenuto a casa a quattro nuovi astronauti, uno dei quali si è guadagnato il titolo di persona più anziana mai andata nello spazio. Ed è proprio l’attore, arzillo 90enne.



William Shatner, 90 anni spaziali

William Shatner, 90 anni, Chris Boshuizen, Glen de Vries e Audrey Powers sono usciti dall’iconica capsula bianca dopo la loro prima missione verso l’ultima frontiera, dove hanno trascorso tre minuti in assenza di gravità. Shatner, che ora è la persona più anziana di sempre ad aver visitato lo spazio, è stato il secondo a uscire dall’imbarcazione e ha immediatamente avvolto le sue braccia attorno a Bezos in segno di gratitudine ed eccitazione.

L’emozione nell’abbraccio a Bezos

“Sono così pieno di emozione per quello che è appena successo”, ha detto Shatner al signor Bezos a terra, scoppiando in lacrime. “Spero di non riprendermi mai da questo”, ha aggiunto. L’equipaggio è stato lanciato a bordo del razzo New Shepard di Blue Origin, alto 60 piedi, dal sito di lancio uno della compagnia a Van Horn, in Texas, poco dopo le 10:45 ET.

Il volo di tre minuti

‘Signore e signori, è ora di lanciare questo razzo. Godspeed New Shepard“, ha detto al decollo il commentatore del lancio di Blue Origin, Jacki Cortese. La diretta live ha mostrato la capsula bianca sospesa nell’oscurità dello spazio, mentre i quattro membri galleggiano a gravità zero per tre minuti. La capsula ha quindi iniziato il suo viaggio di ritorno sulla Terra, con tre paracadute dispiegati per guidare l’imbarcazione per un atterraggio morbido nel deserto del Texas. Un microfono all’interno della capsula ha raccolto l’eccitazione dell’equipaggio all’interno: “Questo è qualcosa che non ho mai sperimentato prima”, ha detto Shatner durante la discesa.

Il sogno di milioni di fan di Star Trek

L’equipaggio di 4 astronatuti è stato assicurato ai propri sedili mentre attendeva iò conto alla rovescia scada e una volta fatto, ci sono voluti solo tre minuti affinché la NS18 raggiungesse il traguardo delle 62 miglia, passando la “linea Karman” che è il confine dello spazio. Tutti e quattro i membri hanno ricevuto una medaglia speciale poco dopo l’arrivo al centro di addestramento, che rappresenta l’appartenenza e il raggiungimento di qualcosa di grande: viene assegnata solo agli astronauti che hanno superato l’addestramento e sono pronti a volare su un’astronave. Shatner, famoso per aver interpretato il capitano James T. Kirk nello show di successo “Star Trek”, ha realizzato un sogno per milioni di persone che hanno sempre amato il mitico show televisivo di fantascienza.

Ilaria Paoletti



La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Questo sogno quanta CO2 ha prodotto ?
    Vi diranno che è un propellente speciale che non emette CO2
    Quanto ha inquinato ?
    Vi diranno quasi niente, perché ha emesso solo vapore acqueo.
    Quanto è costato?
    Che cosa sono alcuni miliardi dollari rispetto alla scienza.
    NO questo è turismo spaziale.
    Bezos ha affermato che il suo viaggio nello spazio gli ha fatto capire quanto sia fragile il nostro pianeta.
    La natura è il nostro sistema di supporto vitale ed è molto fragile.
    Abitando quaggiù, il mondo e l’atmosfera sembrano vasti e sembrano stabili. Ma guardando la Terra da lì, l’atmosfera sembra sottile e il mondo finito. Entrambi belli, entrambi fragili.
    Greta è d’accordo ?
    Bergoglio è d’accordo ?
    Cigolani è d’accordo ?
    Mattarella è d’accordo ?

  2. Fuochi d’ artificio umani, subito spenti… a terra! Dal ’69, stiamo ancora aspettando la vera luna.

Commenta