Il Primato Nazionale mensile in edicola

Caserta, 3 lug – Un episodio atroce, un gesto orrendo che lascia pietrificati. E’ quanto accaduto stamani nel casertano, presso l’ospedale di Sessa Aurunca, dove Charles Opoku Kwasi, un immigrato ghanese di 31 anni, ha ucciso a pugni un anziano paziente ricoverato.
Secondo quanto emerso dai primi accertamenti effettuati dai carabinieri intervenuti sul posto, il ghanese ha ucciso la vittima, un infermiere in pensione di 77 anni, fracassandogli la testa. Non è stato semplice per i militari fermare l’immigrato, che è stato sedato. Alcuni carabinieri inoltre sono rimasti feriti nel tentativo di bloccare l’africano.
La struttura ospedaliera dove è accaduto l’omicidio, ospita pazienti con problemi psichiatrici. Il ghanese omicida era stato condotto ieri sera all’ospedale di Sessa Aurunca dopo essere stato bloccato dagli agenti del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato a Castel Volturno, mentre in strada danneggiava auto in sosta e minacciava passanti.
Alberto Palladino

1 commento

Commenta