Il Primato Nazionale mensile in edicola

New York, 20 mar – Secondo il Cultural Influence Ranking 2019 stilato da Us News & World Report,  assieme alla società di consulenza Bav Group e alla Wharton business school dell’università della Pennsylvania, l’Italia è al primo posto della graduatoria dei paesi che hanno il maggior peso in termini di influenza culturale. Al secondo e terzo posto si trovano Francia e Spagna.

Non solo arte: divertimento e moda

Secondo Us News essere una cultura “influente” equivale ad essere “sinonimo di buon cibo, moda e vita semplice”, ad avere sempre sul mercato “prodotti che hanno quel ‘non so cosa’ che li fa vendere un po’ più facilmente” oltre al produrre “musica, televisione e film che vengono assorbiti da altre culture diventando parte di una più ampia conversazione globale”. Nel caso nostro caso sicuramente quel che più di tutto influisce è la tradizione artistica millenaria che va poi ad abbracciare tutte le categorie di cui sopra. I parametri con cui è stata stilata questa classifica sono otto e sono basati sulla capacità di una nazione di offrire intrattenimento, moda, uno stile di vita felice, una preponderante cultura artistica, modernità, prestigio e attrattiva trendy. 

L’attrattiva turistica

Questo non può far altro che influire sull’attrattiva turistica nel nostro Paese: secondo l’ufficio statistica del Ministero per i beni e le attività culturali nel 2017 abbiamo superato la soglia dei 50 milioni di visitatori. Gli incassi sfiorano i 200 milioni di euro con un incremento di circa 5 milioni di visitatori rispetto all’anno precedente –  20 milioni di euro di incasso in più. Tra le regioni più visitate spicca il Lazio (23.047.225) seguito dalla Campania (8.782.715) e dalla Toscana (7.042.018).

Ilaria Paoletti

1 commento

Commenta