Il Primato Nazionale mensile in edicola

derby della mole juve toroTorino, 6 mag – Questa sera le luci dello Juventus Stadium torneranno ad accendersi in occasione di una partita particolare, una delle più attese: il derby della Mole, la stracittadina fra Juve e Toro. Non sarà affascinante come il derby di Milano o quello della Capitale, ma rimane pur sempre una sfida fra due squadre di un’unica città.

Statistiche alla mano, il risultato finale sembra praticamente scritto a favore della Juve che, sia in campionato che in Europa, ha trasformato lo Stadium in un vero e proprio bunker inespugnabile. Senza dimenticare la qualificazione alla finale di Champions praticamente ottenuta mercoledì sera nel match di andata contro il Monaco.

Eppure un motivo che dovrebbe spingere la corazzata bianconera a dormire sonni poco tranquilli c’è e ne abbiamo parlato pochissimi giorni fa. La sorte ha voluto che il derby della Mole si giocasse proprio due giorni dopo le celebrazioni in ricordo della tragedia di Superga, quando l’aereo del Grande Torino si schiantò sull’omonimo colle. Per la squadra di Mihajlovic sarebbe il miglior modo per rendere onore ad un mito del calcio.

Per loro, ma soprattutto per gli orgogliossimi tifosi granata poiché un allenatore passa, se ne va. La passione invece rimane così come rimane vivo il ricordo – giova ricordarlo- del Grande Torino.

Giacomo Bianchini

Commenta