Roma, 24 dic — Hipster, motociclisti e aspiranti Babbi Natale che temono il contagio facciano attenzione: l’efficacia delle mascherine di tipo Ffp2 — quelle che il governo ha imposto negli eventi al chiuso e sui mezzi di trasporto pubblici perché dovrebbero fornire una maggiore protezione dal virus — viene ridotta se chi le indossa porta la barba lunga. A lanciare l’allarme è il Cdc (Centro per il controllo delle malattie), il corrispettivo americano dell’Istituto superiore di sanità, che ha elaborato una grafica in cui viene mostrato che un’abbondanza di peli facciali impedisce al dispositivo di protezione individuale di sigillare le vie aeree. Permettendo, così, la trasmissione dei virus, Sars-CoV-2 compreso.

La ffp2 non protegge se porti la barba lunga 

L’infografica, dettagliatissima, era stata inizialmente elaborata nel 2017 — anno in cui l’idea della pandemia esisteva solamente nelle sceneggiature dei film distopici — ed era destinata a chi era impiegato in settori che tradizionalmente richiedevano l’uso di mascherine. Poi è arrivato il Covid. Sicché il 21 giugno scorso, dopo un anno e mezzo di pandemia, la Cdc ha aggiornato la grafica, che mostra il grado di «rischio» per ogni stile di barba. I possessori di baffi, pizzetto curato o barba molto corta non devono temere, mentre barba incolta «alla Garibaldi», come suggerisce la Cdc, o i baffi molto larghi rappresentano un rischio. Resta solo da capire se in molti soggetti prevarrà l’ipocondria o la vanità.

Nel frattempo, sono molti gli scienziati che su Twitter avvertono dell’inefficacia delle mascherine Ffp2 con la barba lunga. «Consiglio professionale per gli uomini: radersi la barba prima di indossare una maschera!», si raccomanda l’epidemiologo Eric Feigl-Ding. Un’altra studiosa, Kimberly Prater, sottolinea: «E’ importante notare che i peli sul viso rompono il sigillo di un N95 (equivalente Usa della Ffp2). Conosco esperti in questo settore che ora si sono rasati la barba dopo oltre 30 anni». Con l’anno nuovo, quindi, ci ritroveremo ad affrontare lo choc di legioni di ex-boscaioli con la faccia liscia come il sedere di un neonato?

Cristina Gauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Non so quanti di voi abbiano fatto militare o se lo ricordino. Era proprio per quello che ogni giorno ci facevano radere il volto, per poter usare le maschere antigas senza che i gas potessero penetrare.

Commenta