Il Primato Nazionale mensile in edicola

Le Castellet, 25 giu – L’ottavo appuntamento del mondiale di Formula 1 è un tripudio di festa per Lewis Hamilton che al termine di un rocambolesco fine settimana vince il gran premio e si porta a + 14 da Vettel nella classifica iridata.
Alla partenza è Hamilton, che parte in pole position, a spuntarla, ma il compagno dell’inglese, Bottas, esce trascinandosi anche il tedesco della Ferrari. Seb si ritrova così a ripartire 17esimo dopo un pit stop e conseguente cambio di strategia. Nei primi giri uno scatenatissimo Leclerc è sesto braccato da Raikkonen, Vettel rimonta battagliando con Alonso, Hamilton tiene il passo.
Al giro 11, Vettel si riaffaccia in zona punti dopo un sorpasso su Hulkenberg. Errore di Leclerc, settimo. Quattro tornate dopo Sebastian è ottavo, sembra di vederlo ai tempi d’oro della Red Bull. Al giro di boa è sesto dietro a Raikkonen, mentre a pochi giri dalla fine e dopo aver costruito un distacco sugli inseguitori sconta i 5 secondi di penalità per il contatto con Bottas del primo giro.
Raikkonen intanto sfrutta i doppiati per portarsi vicino a Daniel Ricciardo. Un duello fantastico tra Ice Man e l’australiano che premia il finlandese, con Vettel ormai distanziato a 30 secondi dai due. In seconda posizione stabile Max Verstappen.
Con una gara strepitosa e condotta in testa dall’inizio alla fine, Hamilton riconquista la vetta del mondiale di Formula 1. Prestazione stoica per i ferraristi in un weekend difficile. Ottimo risultato della Red Bull e di Magnussen con la Haas. Ancora a punti le Renault e Leclerc che porta la sua Alfa-Sauber nella top ten per l’ennesima volta quest’anno.
Enzo Facchi