Roma, 8 lug – Il governo di Mario Draghi è il governo delle riforme. Per carità, non lo diciamo noi, ma quel burlone di Renato Brunetta, ripreso da Agenzia Nova, che decide di spararla grossa giusto per allietare le nostre giornate.

Governo Draghi, per Brunetta “mai fatte così tante riforme”

Parla così Renato Brunetta, ministro della Pubblica amministrazione, nel contesto dell’intervista pubblicata su Il Foglio – Inserto: “Il programma del futuro è questo del nostro presente, questo che stiamo portando avanti e che attende solo di proseguire nella sua attuazione”. Poi la parte “audace” per così dire, che si esprime in questi termini: “Nei suoi sedici mesi di attività il governo Draghi, di cui mi onoro di far parte, ha posto più di un seme: mai sono state fatte così tante riforme, e in così poco tempo

Brunetta ha aggiunto che “la realtà ci dimostra tanta voglia di chiarezza, coerenza, serietà. I sondaggi premiano, ovviamente, la rendita di chi fa il suo mestiere di opposizione come Giorgia Meloni. Ma premiano anche, e i test elettorali lo corroborano, le forze maggiormente leali nel sostegno all’esecutivo e all’agenda Draghi-Mattarella (Forza Italia e Pd di governo, non certo quelle frange che inseguono le chimere del populismo). Il successo del realismo civico di alcuni sindaci e candidati è una conferma dell’attenzione al pragmatismo, al fare possibile e al fare bene”

Lo strano concetto casuale di “riforma”

Ferma restando l’inquietudine di certe “riforme”, che non è detto abbiano sempre una connotazione positiva (anzi diremmo il contrario, viste le “riforme” a cui si è sottoposta l’Italia negli ultimi 30 anni), è anche interessante l’approccio concettuale alla “riforma”. A volte basta una legge e a seconda di come torni utile alla propaganda governativa diventa magicamente una “riforma”. O anche un discusso piano di rilancio può diventare una “riforma”. Nel frattempo, godiamoci il magico mondo di Brunetta, quello dove pure il Pnrr rappresenta una grande svolta.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta