Roma, 23 giu – Il governo continua a far finta di contenere i prezzi di luce e gas, secondo quanto riporta l’Ansa. O comunque a farlo in misura decisamente insufficiente, nella sostanza pratica.

Governo, caro luce e gas, “aiuti” prorogati

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto che proroga anche terzo trimestre gli aiuti per contenere il caro luce e gas. A parlarne è il ministro della Famiglia Elena Bonetti al termine della riunione: “Oggi abbiamo prorogato per il prossimo trimestre le misure a sostegno di imprese e famiglie”. Contro gli aumenti di luce e gas ci sarebbe quindi “un ulteriore conferma dell’impegno del governo”. Poi aggiunge: “A breve ci sarà un altro provvedimento per il contenimento dei prezzi dei carburanti, per contenere i prezzi. Ci sarà un provvedimento a parte da parte dei ministeri competenti”. Di certo, se gli aiuti sono quelli avviati da febbraio, c’è poco da stare allegri. Le bollette avanzano, e lo fanno in un modo a cui è difficile stare dietro, con redditi che al contrario diminuiscono.

La questione delle parti sociali

Altri “sì” del Consiglio dei ministri hanno recepito due direttive dell’Unione europea sulle condizioni di “lavoro trasparente” e sull’equilibrio tra attività professionali e vita familiare (quest’ultima indirizzata a genitori e prestatori di assistenza).  Il ministro del Lavoro Andrea Orlando commenta così, lasciando Palazzo Chigi: “Penso che sia importante appena ci saranno le condizioni politiche riaprire il tavolo con le parti sociali. È uno dei titoli rilevanti, forse il più rilevante, il mio obiettivo è fare un intervento entro l’estate”.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta