Roma, 2 ott – E’ un concorso di “colpa”. Un po’ ci mette del suo Claudio Lotito, gauffer di professione, un po’ è la morsa politicamente corretto, ormai così stringente che parlare “pane al pane vino al vino” significa automaticamente passare per il capo del Ku Klux Klan. La storia è questa. Ieri Claudio Lotito, patron della Lazio, è intervenuto a margine di un consiglio della Figc dove si è stabilito che le società di calcio non dovranno più rispondere del comportamento dei propri tifosi, se si impegneranno fattivamente nella prevenzione e nel contrasto del razzismo.

L’indignazione di Repubblica

Di fronte alle telecamere Lotito si stava producendo nei suoi consueti ragionamenti contorti, quando ad un certo punto se ne esce così: “Non sempre la vocazione ‘buu’ corrisponde effettivamente a un atto discriminatorio o razzista, ma andrebbe interpretato. Ricordo che quando ero piccolo, spesso a chi non era di colore, che aveva la pelle normale, bianca, gli facevano ‘buu’ per scoraggiarlo a segnare il gol davanti al portiere”. Apriti cielo. Subito un giornalista lo corregge “anche la pelle nera è normale”, mentre su Repubblica si parla di “scivolone razzista di Lotito intento a normalizzare gli ululati razzisti”. Quello che colpisce i cronisti del gruppo De Benedetti e non solo, è l’utilizzo del termine “normale”, come “se chi vive in Italia e ha la pelle scura non lo sia”.

Il cortocircuito politicamente corretto

Eppure sorge un dubbio. Se non bisogna discriminare “chi ha un colore della pelle diverso”, esisterà pure qualcuno con la pelle “normale”. Ovviamente non in termini assoluti, ma è evidente che, anche nella battaglia antirazzista della Figc, la discriminazione da combattere è di fatto SOLO contro i giocatori con la pelle scura. Esiste ad oggi un solo caso di “razzismo” avvenuto in Siere A contro i giocatori con la pelle bianca? No, o comunque non è avvenuto a causa della loro pelle. Considerata “normale” dai tifosi che sono, per il 99% in Italia, di pelle bianca.

Il cortocircuito politicamente corretto è evidente, al netto di un Lotito che non sa destreggiarsi tra i gangli della neolingua. Ma cosa ha detto il patron biancoceleste? Una cosa ovvia: un conto sono gli ululati (“uh uh uh”), che rifanno il verso della scimmia e hanno una connessione con la discriminazione dei neri, altra cosa sono i tradizionali “buuu”, rivolti da sempre ad ogni tipo di avversario. Accade oggi però che se a subire un “buu” dagli spalti è un giocatore bianco non succede nulla, se il “buuu” è rivolto ad un giocatore di colore si parla di razzismo, si ferma la partita etc. Lotito ha detto dunque in realtà una cosa ovvia: il “buuu” viene gridato a tutti, ma se a subirlo è un giocatore con la pelle scura si paga pegno in nome della “diversità” della sua pigmentazione, se a subirlo è un giocatore con la pelle bianca non succede nulla in nome della sua “normalità”, ovviamente relativa al contesto culturale di partenza. Non è così?

(Video di Alanews)

Davide Di Stefano

1 commento

  1. Claudius Magnus Lotitus , uomo arguto , non s’é accorto che gli AVVOLTOI girano
    sui campi di calcio per NORMALIZZARLI ….
    Non amano le curve …. non gli frega niente del calcio !!!!!! pensano solo all’ indotto
    pubblicitario !!!!

    Idioti come Renzi o Prodi pensano di parlare al popolo pocoPANEM e molto CIRCENSES

    uccideranno il calcio per renderlo GLOBALISTA , ma che gli frega , mica sono tifosi
    sono solo AVVOLTOI !!!!

    da INTERISTA , se fanno BUU a Balutelu NON é razzismo !!!!!!!!!!!
    (capito Lukaku , te l’ abbiamo già detto…)
    un coglione da 1 milione €all’ anno , che corre in mutande in mezzo ad un prato dietro ad un pallone ….
    si becca i BUU e TACE !!!!!!!!!! e questo vale per TUTTI i calciatori :

    bianchi ( io direi rosa / beige …) , neri , verdi , blu …. beccativi i BUU e GIOCATE !
    non siamo in america (stati del SUD) negli anni ’50 e non siete martinluterking o mandela
    nelle curve NON c’é il KKK .

    …. e BASTA con ste cazzate sul razzismo !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    c’ avete rotto er c…. , c’avete rotto er c…. , tanto per fare CURVA …..

Commenta