Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 24 ago – Gad Lerner attacca il governatore siciliano Nello Musumeci per l’ordinanza con cui dispone la chiusura di tutti gli hotspot e i centri accoglienza e chiede al governo giallofucsia di liberare l’isola dai clandestini, spesso positivi al coronavirus, che da giorni sbarcano a centinaia a Lampedusa e sulle coste siciliane. Il giornalista più radical-chic d’Italia (che italiano lo è di adozione) accusa Musumeci di essere un fascista che agisce da tale senza però il coraggio di dichiararsi tale, come faceva in passato. Pronta la replica del presidente della Regione siciliana, che a sua volta accusa Lerner di essere un razzista.

musumeci lerner

L’attacco del “comunista con il Rolex”

“Una volta se non altro, Nello Musumeci aveva il coraggio di proclamarsi fascista – scrive su Twitter Lerner -. Ora invece pubblica ordinanza fasulla per addossare ai migranti il contagio Covid-19 e chiedere al governo di respingerli in mezzo al mare. Cioè di agire da fascista quale lui continua ad essere”. Il tutto corredato con una foto che ritrae un giovane Musumeci con il leader del Msi Giorgio Almirante.

La replica del governatore: “Sei un razzista”

“Ecco l’opinione di Gad Lerner. Che fa l’intellettuale facendo finta di non capire. È razzista, caro Lerner, chi pensa di ammassare migliaia di persone in condizioni disumane. È razzista chi non muove un dito contro una invasione che ha portato oltre diecimila persone sulle nostre coste in meno di due mesi. Se ne faccia una ragione ed eviti di buttarla in caciara, restando vittima dei suoi pregiudizi ideologici. Logori pregiudizi”, risponde su Facebook il governatore siciliano. “Io vado avanti a tutelare la salute di chiunque stia sul suolo siciliano. Faccio il mio dovere di presidente. E mi aspetto che il governo centrale faccia la sua parte”, conclude Musumeci, sottolineando che a differenza di Lerner lui non fa distinzioni di stampo autorazzista come il “comunista con il Rolex”, che si conferma campione di anti-italianità ancora una volta.

Autorazzisti contro cittadini senza paraocchi ideologici

A leggere i commenti sotto i rispettivi post, emerge chiaramente come da un lato il giornalista di recente passato al Fatto Quotidiano riceve il plauso di chi come lui predica l’immigrazionismo e minimizza i rischi di nuovi focolai importati con gli sbarchi dei clandestini, mentre dall’altro il governatore incassa il sostegno dei cittadini – siciliani e non – che vivono giorno per giorno i problemi reali del Paese, senza i paraocchi dell’ideologia.

Adolfo Spezzaferro

3 Commenti

  1. Gad Lerner: impreciso, provocatore e superficiale come la Rolex! Ricordo comunque che gli amici di G.L. da decenni erano impegnati a dare alla Sicilia un futuro migliore… Complimenti per i risultati.

  2. Rimandiamo Levnev in Turchia …. dal suo amichetto mErdogan ! La veva tevva delle libevtà !

    Nel frattempo …. ospiti i Bingobongo a Povtofino o ai Pavioli !!!

Commenta