Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 6 lug – Qual è lo scopo dello ius soli? Lo ha spiegato bene, nel corso di una recente trasmissione tv dedicata all’argomento, questo “aspirante italiano”, che a un incredulo senatore Stefano Candiani, della Lega, ha candidamente affermato: “Al di là dell’ostruzionismo, volenti o nolenti, ci sarà per forza un ‘passaggio culturale’, che poi è quello che spaventa. Nel momento in cui sarà riconosciuta la cittadinanza, a quel punto si creerà un nuovo peso politico e coloro che oggi paventano e utilizzano certo termini in modo fraudolento, non avranno più abbastanza spazio”, ha detto l’immigrato.

Termini piuttosto forti: chi è che, con la nuova legge sulla cittadinanza, acquisirà “peso politico”? E in che modo chi è critico con l’immigrazione sarà provato di “spazio”? Lo scenario sembra decisamente fosco e indica quasi una “conquista” dell’Italia per il tramite della sciagurata norma in discussione al Senato. Che, a tal proposito, al Senato è slittata alla settimana prossima grazie all’ostruzionismo delle opposizioni. Anche se il “nuovo italiano” di cui sopra sembra convinto che nessuna ostruzione potrà impedire quello che lui ha pudicamente definito un “passaggio culturale”.

2 Commenti

  1. NOI discendiamo dalla Gloriosa Civiltà dei CESARI e la presenza di costoro sul Sacro suolo della Patria è un autentico oltraggio a quell’augusto retaggio !

Commenta