Roma, 30 nov – In Corea del Nord arrivano 4,73 milioni di dosi Astrazeneca del vaccino anti-Covid: è quanto riporta l’Adnkronos sul Covax, l’alleanza globale per la distruzione del siero. Ma c’è un particolare quanto meno bizzarro.

Corea del Nord senza casi, ma con i vaccini

La Corea del Nord beneficiaria dei vaccini, infatti, sostiene di non avere nessun caso di Covid. Già in passato Pyongyang aveva rifiutato l’offerta di due milioni di dosi, dichiarandosi timorosa rispetto agli effetti avversi del vaccino stesso e da quanto avevano riferito fonti sudcoreane. Il ministero della Riunificazione di Seul nel frattempo ha affemato che non è stato ancora avviato un piano dettagliato per la distribuzione in Corea del Nord dei vaccini, e Covax prosegue il negoziato con il governo di Kim. Attualmente la Corea del Nord è l’unico paese al mondo insieme all’Eritrea a non aver avviato una campagna di vaccinazioni, come sostiene l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms).

“Non abbiamo positivi al covid”

La Corea di Kim sostiene di non aver registrato alcun contagio, ma di aver imposto una serie di restrizioni serie contro il virus, come la chiusura dei confini e la limitazione degli spostamenti interni. A settembre il leader nordcoreano, in una riunione del Politburo, così si era espresso: “Bisogna ricordare che rafforzare le misure per la prevenzione dell’epidemia è un compito di enorme importanza e l’attenzione non deve essere allentata neanche per un momento”. Kim aveva chiesto ai suoi connazionali uno sforzo per garantire la fornitura di materiali e mezzi “necessari per potenziare la prevenzione”.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Il loro stato generale di salute è superiore al nostro? Questo davvero non è così difficile da credersi. Positivi o meno

Commenta