Roma, 17 ago – Erin Brockovich innaffia troppo il suo giardino. E non è consentito dalle leggi della California sulla siccità. Ecco perché l’ecologista viene multata, come riporta l’Ansa.

Erin Brockovich, la multa per la troppa acqua consumata

Erin Brockovich è famosa in tutto il mondo grazie a un film sulla sua vita, interpretato da Julia Roberts, ed è una nota ecologista. La donna ha ricevuto una multa per aver innaffiato il suo giardino tre volte in una settimana: troppe, secondo le leggi dello Stato della California, che prevedono, in periodo di siccità, la possibilità di irrorare le piante una sola volta ogni sette giorni.  Secondo quanto riporta il New York Times, la donna ha ricevuto un conto – tra bollette dell’acqua e multe – di circa 1.700 dollari. Così ha deciso di cambiare alcune cose della sua casa ad Agoura Hills, centro distante 60 chilometri da Los Angeles: su tutte, la decisione di mettere il prato artificiale nel suo giardino di circa 280 metri quadri, seguita anche da alcuni suoi vicini, proseguendo poi in una tendenza generale molto in voga nell’area.

In California tutti con il prato artificiale

Secondo quanto emerso, solo nell’ultimo anno circa 300 proprietari di immobili nel sud dello Stato hanno sostituito l’erba con il prato artificiale. E non solo: anche con piante, alberi e fiori finti. La donna era divenuta popolare nel 1993, dopo una causa intentata contro la Pacific Gas & Electric, accusata di aver contaminato le acque di Hinkley, sempre in California. Dopo tre anni, la disputa venne persa dall’azienda, che dovette risarcire i residenti della zona per un totale di 333 milioni di dollari. Il film con Julia Roberts, per l’appunto, racconta quella storia.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Tra plastica, come cemento, i deficienti cadono. Produci da mangiare e, se sei ricca dona il tuo raccolto (bio=nella norma!), e vediamo se ti multano. I fiori veri fatteli regalare, se sei ancora capace. Altrimenti, quelli in plastica ti aspettano in cimitero da chi a fatica verrà per pensarti e pregare.

Commenta