Il Primato Nazionale mensile in edicola

tecnologia-quic-google
Fino ad oggi parlare di internet più veloce ha significato per molti passare a una nuova tariffa, magari più costosa, oppure sperare che la propria area sia servita da una nuova tecnologia di rete, come la fibra ottica o le reti mobili 4G. Google, da sempre attento all’usabilità della rete e quindi anche alla velocità dei servizi e al caricamento delle pagine web, ha inventato una nuova tecnologia, che ha chiamato QUIC, che renderà la navigazione in internet più veloce per tutti coloro che usano il browser Chrome.



Molti utilizzatori di Chrome hanno sicuramente già fatto esperienza di QUIC, con ogni probabilità senza accorgersene. Infatti, secondo quanto riportato nel blog ufficiale del progetto, circa la metà dei collegamenti effettuati da Chrome con i server di Google (cosa che succede ogni volta che facciamo una ricerca con Google) è stata gestita dalla tecnologia QUIC. Siamo insomma in una fase sperimentale, in cui gli ingegneri del colosso di Mountain View stanno testando questa nuova tecnologia, ma le misure effettuate hanno già rilevato i benefici che ne deriveranno: ogni volta che viene fatta una ricerca con Google, il tempo di caricamento della pagina dei risultati si è ridotto in media del 3%.

Black Brain

Molto più consistenti sono stati invece i benefici ottenuti con i video in streaming di YouTube, visto che in questo caso i tempi di caricamento si sono ridotti del 30%. La tecnologia QUIC è quindi in grado di rendere notevolmente più veloce la rete internet e i miglioramenti saranno sensibili soprattutto in paesi come il nostro, in cui le connessioni hanno una velocità media relativamente bassa e le infrastrutture sono spesso sature di traffico. Insomma, una volta terminata la fase sperimentale, tutti gli utilizzatori di Chrome avranno a disposizione una rete decisamente più veloce, soprattutto accedendo ai contenuti e alle pagine web più “pesanti”, oltre che naturalmente ai video. Ma in che cosa consiste questa nuova tecnologia?

tecnologia-quic-google-2

QUIC sta per Quick UDP Internet Connection, ossia una connessione internet basata sul protocollo UDP. Senza entrare troppo in dettagli tecnici, ogni volta che ci colleghiamo a una pagina web utilizziamo il protocollo TCP, decisamente più lento di UDP, ma più affidabile in quanto è in grado di correggere eventuali errori di caricamento e restituirci sempre sullo schermo pagine web senza errori o mancanti di alcuni elementi.

UDP è invece nettamente più veloce, ma leggermente meno immune dagli errori ed è per questo motivo che è spesso utilizzato per i videogiochi, soprattutto in quelli in cui la rapidità del movimento è fondamentale. Pensiamo ad esempio ai giochi di auto, in cui la velocità del movimento e della stessa connessione sono fondamentali per poter essere competitivi. La rapidità è importante anche nei giochi di carte online, quali il texas hold’em per esempio e che puó essere giocato anche in versione gratis, in cui spesso le sessioni sono molto brevi e le decisioni vengono prese spesso in frazioni di secondo: una connessione veloce è tutto per non perdere i pochi attimi a disposizione per poter fare la propria mossa. Allo stesso modo, i più adrenalinici giochi di azione non possono fare a meno di una connessione veloce e con bassi tempi di latenza.

Ebbene, con QUIC Google punta a combinare le migliori caratteristiche di TCP e UDP, creando un nuovo protocollo più veloce, ma ugualmente affidabile. Intanto Google prosegue nello sviluppo di QUIC e al miglioramento di alcuni suoi aspetti, per poterlo poi proporre come standard universale allo IETF (Internet Engineering Task Force – l’ente che ratifica i protocolli che sono alla base del funzionamento di internet).

Aspettiamo quindi ulteriori sviluppi di QUIC, molto interessanti soprattutto in Italia, dove in attesa di connessioni più performanti, possiamo avere in questo modo una rete più veloce che poggia sulle vecchie infrastrutture.

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta