Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 28 giu – Ve li ricordate parlamentari del Pd che fanno da scudo umano contro uno sfratto a danno di cittadini italiani? Ve la ricordate, per caso, una sezione dem che lancia una raccolta fondi per sostenere le spese di famiglie di operai licenziati? Se non riuscite a ricordarvene, non è perché avete l’Alzheimer, ma semplicemente perché il Pd queste cose non le fa più, se mai le ha fatte. L’unica preoccupazione delle truppe di Zingaretti, infatti, è quella di aiutare sempre e solo gli immigrati. Con buona pace degli italiani.   

A bordo della Sea Watch

E così ci è toccato vedere alcuni parlamentari del Pd, tra cui Orfini e Delrio, accorrere a Lampedusa per imbarcarsi sulla Sea Watch, esprimendo solidarietà, vicinanza e sostegno al capitano Carola Rackete e ai 40 immigrati a bordo. A ciò è da aggiungere anche una raccolta fondi lanciata via social dalla sezione laziale del Partito democratico per far fronte alle spese legali della «capitana». Un’ipocrisia – e un autogol politico – che non ha mancato di indignare moltissimi italiani. Ha infatti avuto gioco facile Matteo Salvini nello smascherare il buonismo ipocrita del Partito democratico, raccogliendo numerosi consensi: «Con 5 milioni di Italiani poveri – ha scritto il leader della Lega su Facebookla priorità della sinistra è finanziare una nave FUORILEGGE che trasporta clandestini. Che vergogna».

Pd anti-italiano

Che ci sia più speculazione politica – mettere pressione a Salvini – che convinzione umanitaria, è lampante. Ma il dato rimane: pur di andare contro all’avversario di governo, il Pd non si è fatto scrupoli nell’offrire una sponda a un equipaggio fuorilegge che ha violato la sovranità e le leggi italiane. Non è la prima volta e probabilmente non sarà neanche l’ultima. I dem, d’altronde, già da tempo hanno scelto da che parte stare. Di certo non dalla parte dei terremotati, dei lavoratori in difficoltà, degli italiani in emergenza abitativa. E va benissimo così: il solco tra patrioti e anti-italiani diventa sempre più profondo. Che ognuno si regoli di conseguenza.

Valerio Benedetti  

6 Commenti

  1. analisi politica a parte,siamo davanti ad un formidabile quintetto preso direttamente dai palcoscenici della Commedia dell’Arte; non sembrano quasi nemmeno veri…
    fanstastico.

Commenta