Il Primato Nazionale mensile in edicola

New York, 6 mag – Julia Roberts lotta per i diritti delle persone omosessuali e ha deciso di farlo in maniera “rivoluzionaria”, ovvero dal proprio profilo Instagram.



I bagni senza “sesso”

La bella rossa ha infatti pubblicato un selfie davanti ad un bagno “gender free”, ovvero senza “sesso” – né per uomini, né per donne, ma per individui che si identificano in “qualcos’altro”. “Vorrei che tutti i bagni fossero così” ha scritto la Roberts nella didascalia: in seguito ha pubblicato una “storia” su Instagram in cui invitava i propri fans e followers a versare del denaro in favore di un’associazione che lotta per diritti degli omosessuali.

L’associazione a cui i fans della star multimilionaria dovrebbero versare i soldi si chiama Glsen “rende le scuole sicure per ogni studente, indipendentemente dall’orientamento sessuale o dall’identità di genere. Ho donato del denaro e ti sto chiedendo di fare altrettanto. Fate clic sul pulsante per le donazioni, ogni dollaro aiuta. Significa molto, grazie!”

La star hollywoodiana non è che l’ultima a farsi paladina dei diritti Lgbt: prima di lei si era esposta Charlize TheronL’attrice sudafricana Charlize  ha rivelato al Daily Mail che il suo primogenito Jackson (ora 9 anni), sente di avere “un’identità di genere” diversa da quella che lo vorrebbe un maschietto. Kate Hudson, invece, della figlia dice: “Vorrei crescerla senza influenzarne le scelte e con un approccio il più possibile genderless… anche se poi mi piace moltissimo comprarle dei vestitini da femmina…”. Angelina Jolie e Brad Pitt non hanno opposto resistenze quando la figlia Shiloh Nouvel ha deciso di volersi far chiamare John e sentirsi un ragazzo.

Ilaria Paoletti



La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta