Roma, 24 set – Un nuovo appuntamento con la solidarietà internazionale e con la geopolitica torna a Roma venerdì 27 settembre con la seconda edizione di “Mediterraneo Solidale“. Come per la prima edizione, che ha avuto luogo sempre nella Capitale nel settembre 2015, la onlus Sol.Id. ha organizzato di nuovo il suo convegno internazionale nello stile che la rappresenta da sempre. Se nell’edizione inaugurale hanno partecipato personaggi come Rima Fakhri e Sayyed Ammar Al Moussawi, membri del consiglio politico di Hezbollah, e una nutrita delegazione diplomatica che ha visto al tavolo del meeting rappresentanti delle più disparate nazioni quali Mauritania, Sudan, Iraq, Iran e Palestina, anche quest’anno è previsto un altissimo livello di relatori.

Dalla deputata italiana Paola Frassinetti, già membro di spicco della commissione cultura, ai delegati libici Mohamed Abdulkarim Raied, deputato e presidente Unione delle Camere di commercio Arabe, e Mohamed Shibani Nuri, rappresentante in Libia del network Assadakah. Oltre a loro, dal tavolo dei relatori parleranno Akram Amer, membro di spicco della Comunità Siriana in Italia e l’analista e redattrice Hanieh Tarkian, distintasi negli ultimi mesi dalle colonne de Il Primato Nazionale per le sue ficcanti prospettive sulle vicende estere nel Vicino e Medio Oriente.

Filo conduttore di questa giornata sarà la riflessione sull’auspicata nuova sinergia per la costruzione di un Mediterraneo che sappia tornare ad essere faro di civiltà e terreno fertile per la solidarietà tra i popoli che su di esso si affacciano. Ad introdurre la serata saranno il presidente di Sol.Id onlus, Ada Oppedisano e il vicepresidente Alberto Palladino.

1 commento

Commenta