Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 23 set – È piena notte in via San Dionigi, periferia sudest di Milano a poca distanza dalla stazione di Rogoredo, quando in strada si affrontano senza esclusione di colpi due bande rivali rom. Prima gli insulti, poi le botte a colpi di mannaie, machete e mazze da baseball.

Poteva finire in tragedia: solo l’immediato intervento delle forze dell’ordine, con alcune gazzelle giunte per sedare la rissa, ha permesso di evitare il peggio. Sul posto anche numerosi mezzi del 118. I due rom più gravi, rimasti incoscienti a terra dopo la colluttazione, hanno riportato ferite e fratture alla testa: trasportati in codice rosso in diversi ospedali della città, sarebbero tutt’ora in pericolo di vita. Un terzo rom, anch’egli seriamente ferito stando ai testimoni, avrebbe invece fatto perdere le sue tracce.

Ancora non è chiaro per quale motivo sia scattata la rissa. Forse un regolamento di conti o una prova di forza per il controllo del territorio. Sui fatti stanno indagando i Carabinieri.

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Se non completano, che regolamento è? Di sicuro i conti li regoleranno altrove. E chissà, forse a somma zero?

Commenta