Roma, 26 dic – A Terni una moglie viene uccisa dal marito la vigilia di Natale, come riporta Tgcom24.

Moglie uccisa, un Natale terribile a Terni

Avviene ad Amelia, in provincia di Terni, lo sconvolgente fatto che vede coinvolta una moglie uccisa per mano del marito proprio la vigilia di Natale. L’uomo, 80 anni, è stato arrestato. Per il procuratore Alberto Liguori si tratta di un delitto legato “alla disperazione” e di “un dramma umano dovuto alla malattia”. Il marito ha infatti confessato di essere stato molto male per le condizioni di salute della moglie, che negli ultimi mesi sarebbero peggiorate notevolmente.

La donna era molto conosciuta nella comunità, soprattutto per le sue doti di brillantezza e socialità. Dopo la malattia avrebbe manifestato più volte insofferenza ritenendo “calpestata la propria dignità di persona”. E sarebbe stato questo a portare il marito alla decisione di compiere il folle gesto quasi per “porre fine alle sue sofferenze”.

La dinamica dei fatti. Il sindaco: “Che tragedia”

All’accaduto erano presenti il figlio con la propria compagna e una badante. L’uomo avrebbe attaccato la moglie sparandole due colpi di pistola e uccidendola immediatamente. Il figlio a quel punto ha dato l’allarme. Il corpo della moglie uccisa in questo tremendo Natale è ora a disposizione delle autorità giudiziarie, mentre ancora non è stato deciso un giorno per l’interrogatorio di garanzia del presunto omicida.  Per il sindaco della cittadina di Amelia, Laura Pernazza è “una tragedia che rattrista tutta la comunità, avvenuta in una giornata particolare che viene offuscata”. Il primo cittadino ha anche definito la vittima “spiritosa e dalla battuta pronta”.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta