Roma, 28 nov – La variante Omicron comporterebbe “sintomi lievi”, almeno così sostengono fonti sudafricane.

“La variante Omicron provoca sintomi leggeri”

Così, come riporta l’Ansa, il presidente della Associazione dei medici del Sudafrica, Angelique Coetzee, paese da cui proviene la variazione del virus: “La nuova variante Omicron del coronavirus provoca una malattia leggera senza sintomi importanti”: lo ha dichiarato, ripresa da diversi media, Angelique Coetzee, presidente della Associazione dei medici del Sudafrica, Paese da cui proviene la variante e che l’ha isolata. Coetzee ha poi precisato ciò che è sempre stato noto sul coronavirus, ovvero che le persone anziane e affette da malattie siano comunque a rischio.

Al Telegraph, Coetzee ha inoltre aggiunto che la possibilità di una nuova variante era emersa già alcuni giorni fa, in quanto in una clinica privata da lei gestita a Pretoria vi erano persone che presentavano sintomi inizialmente non similari a quelli del Covid. Persone di ogni etnia accusavano affaticamento, i bambini un battito accelerato, ma nessuna conseguenza tipica del nuovo coronavirus (o delle vecchie influenze) come perdita di gusto e olfatto. “I loro sintomi erano molto diversi e lievi rispetto a quelli che avevo curato in precedenza”, racconta la presidente dei medici sudafricani.

“Attenzione alle persone anziane, panico esasperato”

I suoi pazienti stavano bene, ma le persone anziane sono sempre a rischio: così la Coetzee. Che poi rimarca la questione: “Ciò di cui ci dobbiamo preoccupare è che le persone più anziane e senza vaccino si infettino con la nuova variante (Omicron). E se non sono vaccinate, vedremo molte persone con forme gravi della malattia”. La situazione in Sudafrica è molto diversa da quella britannica o europea, anche per l’irrilevante porzione della popolazione sopra i 65 anni, pari solo al 6%.

In un video pubblicato dalla BBC, la dottoressa ha dichiarato che in Gran Bretagna si sia sviluppato un “panico non necessario” per la variante.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta