Roma, 9 gen – Tifosi del Napoli forzano posto di blocco a Genova, come riporta l’Ansa. Non solo gli scontri tra i tifosi azzurri e quelli della Roma sull’A1 dunque, nella tormentata giornata di ieri, ma anche un episodio piuttosto “dirompente”.

Tifosi del Napoli, il superamento del posto di blocco a Genova

I tifosi del Napoli in questione erano diretti a Genova, con l’intento di vedere allo stadio la partita della loro squadra contro la Sampdoria. Nel bagagliaio, però, avevano tre spranghe. Possibile che siano state usare nel corso degli scontri sull’Autostrada del Sole. In ogni caso, gli ultras hanno forzato il posto di blocco che stava controllando il loro veicolo. Quattro persone, di età compresa tra i 21 e i 27 anni, a quel punto si sono dati alla fuga, inseguiti dagli agenti di polizia. Poco dopo, sono stati fermati. Proprio durante la successiva perquisizione, sono state trovate le tre spranghe.

La denuncia

È stato il conducente a parlare con gli agenti e a spiegare che le tre spranghe erano sue. Così è stato denunciato. I quattro ragazzi erano stati portati in questura e identificati. Nella giornata di ieri si sono intensificati i controlli di Polstrada e Digos, dopo gli scontri A1 tra romanisti e partenopei. Sono stati circa 80 ultrà gli napoletani fermati a Genova Est, a bordo di nove pulmini.

Alberto Celletti

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta