Il Primato Nazionale mensile in edicola

iliadeRoma, 8 apr – Torna l’appuntamento europeo con la cultura non conforme e quest’anno non poteva che parlare del caos migratorio. Domani, a Parigi, presso la Maison de la Chimie, avrà luogo l’annuale “Colloque” dell’Iliade, l’istituto per la lunga memoria europea creato per dare seguito alla volontà testamentaria di Dominique Venner, che a questa lunga memoria ha reso omaggio sacrificandosi in prima persona.

L’appuntamento parigino si preannuncia più atteso che mai, per la presenza, tra gli altri ospiti, di due nomi “forti” del pensiero identitario contemporaneo: Renaud Camus, lo scrittore che ha inventato la formula della “Grande Sostituzione” per descrivere l’assalto migratorio all’Europa, e Jean Raspail, autore del profetico romanzo Il Campo dei Santi, anche in Italia un vero e proprio testo sacro della cultura non conformista (ne esiste un’ottima traduzione pubblicata dalle Edizioni di Ar). Il convegno inizierà domani alle 10 del mattino, nella prestigiosa sede a due passi dal Parlamento francese, e avrà come titolo “Il risveglio della cultura europea di fronte all’assalto migratorio”.

Dopo il primo anno, in cui è stata celebrata nello specifico la figura tutelare, quella appunto di Dominique Venner, e il secondo, in cui si è affrontato “l’universo estetico degli Europei”, quest’anno l’Iliade vira quindi su un tema di attualità politica più stringente. Tema, comunque, che si collega direttamente all’argomento dello scorso anno, posto che la distruzione del paesaggio e dello stile europeo passa anche e soprattutto per lo sfiguramento etnico dei nostri popoli. In ogni caso, un appuntamento da non perdere, per i francofoni di tutto il continente.

Commenta