Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 30 nov – Se a livello nazionale il movimento Cinque Stelle continua a mantenere una certa ambiguità sul tema immigrazione, a Roma la posizione dei pentastellati è decisamente inequivocabile. Due giorni fa è arrivata la proposta di Laura Baldassare, assessore alle Politiche Sociali della “sindaca” Raggi, di devolvere soldi ad ogni famiglia romana che ospiterà un migrante: “Per la prima volta apriamo all’accoglienza delle famiglie – ha dichiarato la Baldassare – anche i romani potranno ospitare i richiedenti asilo. È un modello che abbiamo studiato: in Nord Europa funziona”.

Oggi la stessa “assessora” spiega nel dettaglio la sua idea in un’intervista rilasciata a Radio1: “Nel ripensare il sistema di accoglienza, anche per dare un segnale di forte discontinuità e di innovazione”, precisa Baldassarre, “abbiamo chiesto al dipartimento, come avviene in altre città italiane ed europee, di sperimentare l’accoglienza presso famiglie, senza spendere i soldi del Comune ma i fondi del ministero”. Della serie: non attingeremo alle casse comunali ma direttamente alle casse dello Stato, come se non si trattasse comunque di soldi pubblici.

Se in un primo momento poi si paventava, come scritto sopra e in un nostro precedente articolo, la cifra di mille euro al mese per ogni migrante, l’assessore ci tiene oggi a precisare che ancora non ha idea della cifra esatta che verrà impiegata, ovvero prelevata dalle casse statali: “E’ prematuro dire quale sarà la cifra data alle famiglie, abbiamo chiesto un approfondimento per realizzare questa sperimentazione: è importante imparare dalle esperienze già realizzate e quello che noi sappiamo da queste è che va fatta appunto un’attenta analisi anche di chi si può ospitare per non creare problemi alle famiglie ma soprattutto per dare accoglienza adeguata alle persone”. In ogni caso però, sostiene Baldassarre: “Il sostegno che le famiglie avranno dal Comune sarà non soltanto economico ma anche di affiancamento: sarà comunque dato un contributo con fondi del ministero dell’Interno alle famiglie che accoglieranno”.

Nessun dubbio quindi, il movimento Cinque Stelle ci tiene a spendere soldi pubblici per ospitare i migranti. Ma l’assessore grillino è pronto ad ospitarne uno a casa sua? “Io sono molto favorevole a questo tipo di accoglienza”, cosa davvero strana visto che si tratta di una sua proposta. “E se rientrerò nella selezione che come ho detto andrà fatta, volentieri”. I soldi del Ministero per l’accoglienza dei migranti potrebbero così finire nelle tasche della Baldassare che ha proposto di utilizzarli per ospitare migranti nelle case dei cittadini romani che ne faranno richiesta. Perché lei, appunto, è tra questi.

Eugenio Palazzini

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. Quindi, ospitando un clandestino richiedente, con comodo senza fretta, asilo la ns Signora si crede migliore di noi. Vive in un mondo fatato.

Commenta