Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 27 giu – Per parlare del caso Sea Watch, tutti sono costretti a partire da due dati di fatto: 1) in Italia esiste una legge che vieta e punisce l’immigrazione clandestina e 2) tutta l’Unione europea ha varato l’Operazione Sophia, una missione militare il cui scopo è quello di combattere i trafficanti di esseri umani. Ebbene, la Sea Watch sta facendo di tutto per introdurre illegalmente degli immigrati in casa nostra e, inoltre, in passato è stata immortalata mentre operava un trasbordo sulle coste libiche senza distruggere il gommone, come invece prescrive l’Operazione Sophia. Senza contare, poi, la collaborazione con la Milizia di Zawiya, nota favoreggiatrice dei trafficanti. In sostanza, la Sea Watch sta chiaramente agendo al di fuori di ogni legalità.      

La sinistra non molla la Sea Watch

Questa – deve essere chiaro – è una realtà incontestabile. Tant’è che la Sea Watch si è vista sbattere la porta in faccia sia dal Tar del Lazio, sia dalla Corte europea dei diritti dell’uomo. Ora, dato che non ci sono appigli legali che tengano, alla sinistra – in evidente imbarazzo – sono rimaste solo due frecce al proprio arco. La prima consiste nell’appellarsi, in maniera abusiva, alla Costituzione. Questa è la via tentata da Saviano, che – com’è noto – ha già da tempo smarrito il senso del ridicolo. La seconda è quella di giocare la carta «morale», basandosi sull’assunto (fallace) «anche se le leggi non sono dalla parte nostra, abbiamo ragione lo stesso». Un tentativo in questo senso è stato fatto, tra gli altri, da Gad Lerner.

La supercazzola di Gad

Il discorso di Lerner e compagni verte in particolare sulla presunta crudeltà e insensibilità di Salvini, il quale non avrebbe scelto di «restare umano», come hanno invece fatto lorsignori. Il problema, però, è che la «cattiveria», appunto, non c’entra nulla. C’entra, invece, la difesa della sovranità territoriale di uno Stato che ha tutto il diritto di applicare le sue leggi, infischiandosene dei convincimenti morali di una minoranza rumorosa. Questo i Lerner e i Saviano lo sanno benissimo. È per questo motivo che sono costretti a ricorrere alle supercazzole: «La disobbedienza civile – ha scritto Gad su Repubblica – con cui la Capitana ha deciso di sfidare il Capitano piccolo piccolo e il suo Decreto Sicurezza bis che criminalizza il soccorso in mare, è la più classica forma di omaggio alla legalità sostanziale, fondata sul rispetto delle norme internazionali sancite dal diritto del mare». Che cosa sarebbe la «legalità sostanziale»? Ovviamente nulla, è solo l’ennesimo artificio retorico per dire che, sebbene la condotta della Sea Watch e del suo equipaggio sia illegale, la sinistra globalista ha comunque ragione. A prescindere. Perché loro sono i «buoni» e, delle leggi, possono tranquillamente fregarsene. Peccato che, ormai, non se li fili più nessuno.

Valerio Benedetti

5 Commenti

  1. Se li filano in troppi! I porci sinistronzi anti italiani! Altro che storie! Nonostante tutto le redini di questo paese al collasso ce le hanno ancora e sempre loro! Il maledetto partito PDS!!! Quando i sudditi imbufaliti li andranno a prendere nelle loro ville, o nelle loro sedi di potere con fiaccole e roncole? Con scuri e forconi?

  2. E che ragioni deve farsi la maledetta sinistra?… Lo hanno sempre detto: “l’ unica giustizia è quella proletaria”!. E adesso la sinistra ha eletto i nuovi proletari: i negranti. Dunque i negranti hanno tutti i diritti. E nessun dovere. Coloro che favoriscono attivamente i negranti, (lucrandoci sopra cifre da capogiro e lasciando i cittadini a guardarsi le spalle da cannibali tagliagole macellatori & stupratori), sono i nuovi “eroi”, senza macchia e senza paura. I nuovi “giusti” tra le genti! La sinistra conosce un sol modo di far politica: la politica degli insetti. Fin che non li spiaccichi tutti, non ti lasceranno in pace. Mai!

  3. questi stronzi di sx Devastazioni di intere citta’ ,sono tutti contro le forze dell’ordine ,non rispettano le leggi ,ex tossici sessantottini che curano malati nei migliori ospedali si fa per dire.. droga libera aborti e divorzi manifestazioni lancio di sampietrinied estintori alle forze dell’ordine i comunisti?? ma li mortacci loro e di chi vi ha fatto.scanzafatiche dei centri sociali cannaioli culattoni.occupanti abusivi di appartamenti.

  4. Siete favorevoli o contrari ai culattoni depravati che sfilano per le nostre citta’ ? compreso davanti al vaticano.