Roma, 13 dic – Il Pd al 15%. Questo dicono gli ultimi sondaggi Swg riportati da Adnkronos.

Pd al 15%, un valore non solo simbolico

Il Pd, e tutti i suoi “partiti progenitori”, al 15% non sono mai stati. Dunque la rilevazione, per quanto sempre ipotetica, lancia un “suo” messaggio, da tenere comunque in considerazione. Le oscillazioni del Nazareno, però non sono un fatto nuovo nella storia dei dem italiani. La prova del voto, poi, è sempre fatidica, e ha sempre dimostrato una enorme stabilità di quell’elettorato in tal senso. Che sia la volta buona per rosicchiare un po’ di consenso? Vedremo. Di certo, la politica del Pd, precedente e successiva alla formazione del governo, non ha brillato per arguzia. Tanto è che la crescita di consensi del governo Meloni, più che a dei miracoli del nuovo esecutivo, è probabilmente dovuta principalmente a un’incapacità delle opposizioni di puntare sui problemi reali.

I partiti satellite in soccorso

Un altro aspetto da considerare quando si “gufa” un calo di consensi del Pd è il valore di “salvagente” assunto dai suoi numerosissimi partiti satellite. Formazioni politiche le quali, è bene dirlo, non sempre sono alleate con Enrico Letta e soci, spesso ne sono perfino separate o ufficialmente ostili, ma contribuiscono in ogni caso a mantenere i voti nel campo culturale e parlamentare della sinistra liberal. Tra questi c’è, ovviamente, il Movimento 5 Stelle, in questo momento il secondo partito italiano con il 17,1% dei consensi.

L’ascesa di FdI

Fratelli d’Italia, dal canto suo, continua a rimanere sopra il 30%, nonostante l’ultima rilevazione mostri in realtà una stabilità del partito di Giorgia Meloni rispetto alla precedente. Anche senza una vera crescita contestuale, FdI conferma la sua ascesa generale, insieme alla Lega, che raggiunge l’8,5%. Un copione, in parte, già scritto: i primi mesi di un esecutivo di centrodestra (o comunque non di sinistra) sono spesso seguiti da crescite di entusiasmo relativo. Soltanto dopo la sinistra comincia a scatenare tutta la sua forza, nonostante rimanga sempre una netta minoranza dell’elettorato.

Stelio Fergola

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Preghiamo insieme dicendo… Signore dissolvi la sx mondiale e soprattutto quella italiana che è tra le migliori agenzie del demonio sulla Terra

Commenta