Roma, 13 dic – Fedeli rapinati durante la messa. Terrore tra tutti i presenti, in una chiesa di Caserta, come riportato da Tgcom24.

Fedeli rapinati durante la messa

I 70 fedeli vengono rapinati durante una messa, domenica sera, intorno alle 20.30. Avviene nella chiesa Cristiana Evangelica di Orta di Atella (provincia di Caserta). All’improvviso, durante la funzione, entrano sei persone incappucciate e armate. Tra pistoli e coltelli, i rapinatori irrompono e costringono i presenti a svuotare le tasche. Famiglie e bambini terrorizzati, tra loro qualcuno ha commentato: “Stiamo tutti bene grazie a Dio, solo spavento e tanta tristezza per gente che offende Dio così facilmente. La nostra preoccupazione era per i piccoli, ma Dio ci ha protetti e lo farà ancora”.

Un blitz di pochi minuti

L’apprensione, per fortuna, è almeno durata poco. Ma è stata molto intensa, stando ai media locali: due dei sei rapinatori avrebbero infatti puntato le pistole contro i fedeli. La testimonianza “estesa” di alcuni presenti è stata così espressa: “Stiamo tutti bene grazie a Dio, solo spavento e tanta tristezza per gente che offende Dio così facilmente. La nostra preoccupazione era per i bambini, i ragazzi, ma Dio ci ha protetti e lo farà ancora. Dio è fedele e ci darà forza e coraggio per continuare a lodarlo, servirlo e offrigli il culto che spetta solo a Lui, Re dei Re”.

Alberto Celletti

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta