Roma, 30 nov – Aboubakar Soumahoro aveva sostenuto, ospite da Corrado Formigli a Piazzapulita, di vivere grazie ai proventi di un libro. Almeno, quella era la sostanza delle dichiarazioni del parlamentare, che era stato incalzato proprio sulla questione economica e, nella fattispecie, sulle garanzie date per il villino dove comodamente alloggia insieme alla famiglia.

Soumahoro: “Vivo con i proventi di un libro”. Ma non è vero

Il calcolo si trova su Libero. Un editore, in media, concede un 10% di diritti all’autore di un testo, per un prezzo di copertina che, per ciò che concerne il libro di Soumahoro “Umanità in rivolta”, pubblicato da Feltrinelli nel 2019, era fissato a 13 euro. In realtà potremmo integrare questa ipotesi di partenza con altre, visto che la forbice varia solitamente da un minimo di un 5% a un massimo di un 22%. Considerato che il testo avrebbe venduto circa 9mila copie in tre anni, quel 10% si troverebbe su un valore di 11.700 euro. Ma pure se ci trovassimo alla percentuale – del tutto irrealistica per quasi tutti gli autori, oggi – di diritti d’autore intorno al 22%, saremmo su un valore di 22.750 euro.

Aggiungendo un’ipotesi che – forse – non sarebbe da scartare a priori, ovvero che la Feltrinelli abbia promosso un’investimento propagandistico clamoroso sul testo del “deputato con gli stivali” (di solito concesso ad autori particolarmente famosi, che vendono quantità fuori scala rispetto alla media) rilasciandogli percentuali del tutto astronomiche, non si arriverebbe nemmeno alla metà dei 270mila euro di credito che gli è stato concesso per il mutuo dell’ormai famigerato “villino”. Insomma, i conti non tornano nemmeno nelle ipotesi più ottimistiche o addirittura irrealistiche.

Non c’è pace per Aboubakar

Soumahoro non ne imbrocca una, per usare espressioni gergali, nel tentativo – disperato – di arginare il mare di critiche e di inchieste su ciò che riguarda la sua famiglia. E di mitragliate ne arrivano da tutte le parti, al punto che alcuni suoi familiari non riescono a reggere più la pressione, come avevamo pubblicato al riguardo ieri sera. Troverà mai pace? Difficile a dirsi. Di certo, la sua carriera politica sembra avviata al tramonto in tempi veramente rapidi.

Alberto Celletti

 

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Perché ridete??? Non può darsi che il PD abbia comprato qualche milione dei suoi libri facendo la cresta sulle spese della Regione per il rifacimento delle strade? Guardate le strade e tirate le somme. E’ la somma che fa il totale!!!

Commenta