Il Primato Nazionale mensile in edicola

Genova, 3 gen – Il Partito Democratico della Liguria è nei guai. La Corte dei Conti della Regione governata da Toti ha condannato 10 ex consiglieri regionali del Pd a risarcire allo Stato circa cinquantamila euro. Tra di loro, nientemeno che l’attuale segretario regionale del partito Lorenzo Basso, oltre a Ubaldo Benvenuti, Franco Bonello (a cui è stato richiesto il risarcimento maggiore, dell’importo di dodicimila euro), Ezio Chiesa, Luigi Cola, il senatore Vito Vattuone, Michele Boffa, Antonino Miceli, Mirella Mosca e Moreno Veschi.

Il periodo oggetto della condanna è quello relativo ai primi 5 mesi del 2010 e i conseguenti rendiconti. La Procura contesta spese non giustificate o, comunque, assolutamente non inerenti all’attività politica. Tra queste, secondo quanto riportato dal Secolo XIX, generi alimentari, pernottamenti, ristoranti, rimborsi per utenze telefoniche, viaggi e addirittura l’acquisto di cellulari. Questo rendiconto del gruppo Pd in Regione, dunque, sarebbe stato sì approvato dal capogruppo Michele Boffa ma “senza il necessario controllo”.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta