Salonicco, 12 mar – La violenza è tornata negli stadi europei. Nella giornata di campionato appena trascorsa sono tre gli episodi che scuotono gli animi del calcio europeo a poco più di due mesi dal Mondiale. Nel Regno Unito, in Francia e il Grecia. Dei tre il più grave è proprio quest’ultimo.

Dopo che all’Olympic Stadium di Londra, Mark Noble, capitano del West Ham, placca un tifoso entrato in campo, e sabato sera al fischio finale di Lilla-Montpellier, i tifosi di casa entrano sul terreno di gioco dello stadio “Pierre Mauroy”, a Salonicco il presidente del Paok Salonicco guida un’invasione di campo armato di pistola.

È stato un weekend folle quello appena trascorso per il calcio europeo, dove nemmeno l’Italia si è salvata. I giocatori dell’Ascoli, Parlati e Venuti, infatti, hanno subito un’aggressione a volto coperto. Ma a Salonicco si è toccato il fondo. Il Presidente del Paok, Ivan Savvidis, milionario russo patron del club secondo in classifica che domenica si è scontrato con la capolista AEK Atene, per protestare contro l’arbitro dopo l’annullamento di un gol è entrato in campo armato.

Dopo aver invitato la propria squadra ad uscire del campo, Savvidis ha minacciato l’arbitro indicando l’arma e urlando: “La tua carriera finisce qui”. Poi è stato scortato fuori dal campo dalla polizia. Il match è stato poi annullato perché il presidente e i giocatori della squadra rivale si sono rifiutati di proseguire la partita, rifugiandosi negli spogliatoi.

Quello accaduto a Salonicco è un fatto gravissimo, che potrebbe scatenare pesanti sanzioni della Commissione Disciplinare della Uefa, e che ha già scatenato le ire del premier greco Alexis Tsipras, pronto a chiedere la sospensione della Super League, il massimo campionato di calcio ellenico. Stando a quanto emerso finora il campionato potrebbe essere sospeso per due settimane, per volere del Ministro dello Sport greco in attesa dei risultati delle indagini immediatamente partite dopo quanto accaduto in campo

Anna Pedri

 

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here