Roma, 22 nov – Un hacker viene assunto da Elon Musk per migliorare Twitter, la piattaforma appena acquistata dall’imprenditore.

Chi è l’hacker assunto da Musk

Si chiama George “Geohot” Hotz, come riporta Tgcom24, l’hacker a cui Musk ha affidato dei compiti rilevanti per la sicurezza di Twitter. Si tratta di uno dei più famosi al mondo. L’impiego affidatogli durerà tre mesi. Il nuovo boss di Twitter ha intenzione di fargli migliorare lo strumento di ricerca. Così, sull’hacker, ha infatti commentato Musk: “In termini di assunzioni, le persone che sono brave a scrivere codice sono la massima priorità”. Nel frattempo proseguono gli esuberi: finora l’azienda ha licenziato circa 7.500 dipendenti, due terzi del totale a livello globale. Per Musk la riorganizzazione dell’azienda sarà costellata de “molti errori” ma si “stabilizzerà nel tempo”.

Rendere la piattaforma più sicura: gli altri nomi nel mirino

Per rendere Twitter più sicuro si sono mossi anche altri professionisti, come Moxie Marlinspike, fondatore dell’app di messaggistica Signal, il quale si è offerto per aiutare a proteggere i messaggi privati tra gli utenti, utilizzando la crittografia end-to-end, la stessa, per intenderci, utilizzata da WhatsApp, utile a impedire la lettura delle chat da parte di terzi. Nel frattempo, Donald Trump torna ufficialmente su Twitter, con l’account riabilitato. L’ex-presidente però, per il momento, preferisce rimanere sul suo social network Truth.

Alberto Celletti

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta