Roma, 15 dic – Il “vaccino a mezza dose” è la “buffa” storia che avviene a un uomo residente a Firenze, riportata da Today.

Vaccino, mezza dose fatta per errore

Si era convinto a fare la prima dose, il 41enne residente tra Le Cure e Campo di Marte, a Firenze. Non avrebbe potuto prevedere che all’hub del Mandela Forum del vaccino, gli avrebbero somministrato soltanto mezza dose, a causa di un errore di trascrizione. “Sono andato al Mandela lunedì mattina intorno alle 9:30. C’era poca coda e ho chiesto se potevo ricevere la prima dose di vaccino anti Covid senza prenotazione”, ha riferito l’uomo, che nei moduli per l’accettazione aveva dichiarato di voler ricevere la prima dose.Il medico, pensando che fosse un errore, ha sostituito la parola “prima” con “terza”. In questo modo l’uomo è stato vaccinato soltanto con mezza dose.

Il “raddoppio”

L’uomo, resosi conto dello sbaglio, è tornato dal medico che gli aveva somministrato il vaccino. Esito finale? Il “raddoppio” con somministrazione di una seconda iniezione, con mezza dose di Moderna. E, ovviamente, il disappunto finale. Il 41enne infatti ha dichiarato che “in questa situazione così precaria episodi del genere non infondono fiducia, soprattutto nei confronti di chi ha delle incertezze”, e quindi chiedendo ai sanitari maggiore attenzione.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. L’importante è che ora sei soddisfatto.
    Mica sapete quanto prende un addetto alla inoculazione per ogni iniezione?

Commenta