Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 21 lug — Anche Ilaria Capua sale sul carrozzone dei mazzulatori folli, dei giustizieri del vaccino che vorrebbero vedere i no vax — o semplicemente i dubbiosi, i tentennanti — presi, privati di qualsiasi diritto, segregati sui mezzi pubblici come manco nei più sfrenati sogni di apartheid oppure costretti a pagarsi di tasca propria le cure nel malaugurato caso si ammalassero di Covid.



La Capua vuole farci pagare la terapia intensiva

Stamattina, in un delirante articolo sul Corriere scritto con i toni tra l’accondiscendente — trattare i propri interlocutori con superiorità, come se si parlasse alla presenza di bambini stupidi è il loro pane quotidiano — e la furia mistica vaccinale, la Capua suggerisce che i malati di Covid non vaccinati dovrebbero pagare parte delle spese di ricovero: circa 1.000-2.000 euro al giorno. «C’è una parte di noi che fa i capricci», esordisce la Capua, che nemmeno ce l’ha con i no vax oltranzisti: «Non parlo degli estremisti, di quelli che mai e poi mai si farebbero inoculare un preparato biotecnologico come un vaccino», spiega. «Sto parlando di quelli che fra chiacchiere da bar, cose sentite in tv e una sana dose di egoismo miope oltre che insopportabile si sono trasformati in dei convinti sostenitori del “ma io anche no”».

Colpevolizzare sempre gli italiani

Poi passa con il bolso e ritrito tentativo di instillarci il senso di colpa: «Stanno creando i presupposti per un altro inverno di chiusure e di ambulanze a sirene spiegate, di esami di screening o controllo oncologico posticipati che si porteranno via ancora vite oltre ad aggiungere dolore e sofferenza a questi anni durissimi». Perché è colpa degli italiani che si ammalano se gli screening oncologici vengono posticipati, non delle decine di miliardi di tagli alla Sanità sull’altare del «far quadrare i conti in Euorpa». 

«Perché c’è anche un aspetto che sfugge ai più», incalza la Capua. «Ogni malato di Covid ricoverato in terapia intensiva o subintensiva costa decine e decine di migliaia di euro. […] Le vittime di oggi, e dei tempi a venire, saranno individui che non hanno iniziato o completato il ciclo di vaccinazione. E a prescindere dall’età anagrafica saranno soltanto i non vaccinati a incidere sul bilancio degli ospedali».

Capua: facciamo pagare a chi non si vaccina

E qui arriva l’ideona: «Ma allora ai non vaccinati per scelta si potrebbe immaginare di proporre una piccola franchigia, per non dire ticket, in caso di ricovero Covid che vada a coprire almeno i costi «non sanitari» dell’ospedale: letto, biancheria, mensa , servizio di pulizia, utenze. In cambio della libertà di scegliere se vaccinarsi o no, si potrebbe chiedere un piccolo contributo rispetto al costo totale del ricovero in terapia intensiva. Si tratterebbe soltanto di 1.000-2.000 euro al giorno. Sì, al giorno». Insomma: sarebbero più onesti se proponessero l’obbligo vaccinale tout court, il Tso di Stato — che però inchioderebbe lo Stato stesso alle proprie responsabilità in caso di reazioni avverse. Invece tifano, in maniera molto ipocrita e subdola, per l’obbligo surrettizio: perché i cittadini scelgano, ponendoli di fronte a delle non-scelte.

Cristina Gauri



La tua mail per essere sempre aggiornato

7 Commenti

  1. Ottimo, però quelli non vaccinati non dovranno però pagare i vaccini di quelli che si sono fatti vaccinare e le terapie intensive dei vaccinati, che verranno scalati dalle tasse.

  2. Dovrebbero essere arrestati e rinchiusi nella scuola di meccanica tutti i virologi che sparlano di gente che non conoscono! Normale che la gente li minaccia, la fisica dice azione-reazione uguale e contraria : se per strada uno scemo attacca senza ragioni un tizio quello si difendera’ . speriamo! Uguale !

  3. Perché in terapia intensiva non ci capitano pure i vax ?
    Comunque ai no vax consiglio di rinunciare, ove mai, alla terapia intensiva.
    È preferibile morire a casa.
    C’è più dignità.

  4. Furba come una faina la signora!
    Poi si passerà a far pagare il conto delle cure anche ai fumatori che hanno il cancro, agli obesi che hanno l’infarto, a chi ha la broncopolmonite perchè non ha indossato il golfino, ai diabetici che hanno mangiato troppa cioccolata………………..
    Mio Dio come siamo caduti in basso!
    A proposito, la signora è laureata in Medicina?

  5. Questa Capua ci vuole tutte cavie di terapie geniche (non sono vaccini) e se non cediamo, per lei andiamo puniti.E sembra che i morti da questi “vaccini” in Europa sono arrivati a 7000!!E i paesi dove vi sono piu’ vaccinati sono anche quelli con piu’ infetti dato che chi è vaccinato trasmette il virus lo stesso e spesso è una variante .Era noto che nel corso di una epidemia non bisogna vaccinare le masse perchè il virus varia per difendersi producendo ceppi anche piu’ pericolosi.Vanno perseguiti penalmentre chi mette a rischio la salute di una nazione con pareri in grado di influenzare le persone terrorizzate appostamente dai media e dai poteri occulti.In questa nuova dittatura dove oltre ad essere stati incarcerati in casa, ci hanno tolto anche la possibilità di mostrare il nostro viso.E quando il potere ti obbliga a nascondere il viso, ha vinto del tutto

  6. Ragazzi preferisco passare la giornate a leggere le barzellette del Fuffintonpost o dei giornaletti de sinsitra tipo Vice , Wired di pirletta nerd analfabeti beta male funzinali che essere ammorbato dalla indicente propaganda stalinista della tv! Vishinskj e’ sempre piu vicino…del resto “Sor Baffetto Adolf” ha copiato i campi dall’universo concetrazionario del satanico stalismo leninista bolsceviko!

Commenta