Roma, 3 dic — «A inizio epidemia avevo i dati, c’era il 3% di popolazione infetta, ma mi è stato detto di non dirlo e di mantenere profilo basso per non allarmare la popolazione; è una cosa di cui sono estremamente pentito e ora dico ciò che penso»: è la clamorosa dichiarazione resa da Andrea Crisanti nel corso di un collegamento con la trasmissione Oggi è un altro giorno condotta da Serena Bordone su Rai1.

Cosa avrà voluto dire Crisanti?

Il professore ordinario di Microbiologia all’Università di Padova si riferisce al periodo immediatamente successivo allo scoppio della pandemia, nel marzo 2020. Crisanti non specifica la fonte di questi dati, né come ne sia entrato in possesso, tanto meno chi gli avrebbe proibito di divulgarli: ma una dichiarazione simile lascia sconcertati, soprattutto alla luce delle ultime uscite del microbiologo, stranamente distanti da una certa narrativa allarmista a cui ci aveva abituato. Si vedano le recenti dichiarazioni contro l’ipotesi di un lockdown per vaccinati, dove Crisanti si schierava nettamente contro il «modello Austria», ovvero lockdown e limitazioni selettive esclusivamente per chi non si è inoculato il siero contro il Covid. O le sue perplessità espresse nei confronti dell’accanimento contro i «no vax».

I dubbi sul vaccino ai bambini

Per non parlare dei dubbi sulle vaccinazioni ai bambini, a sua detta approvate in modo prematuro e con un grave deficit di dati a disposizione. «Sapete quanti bambini hanno testato per il vaccino polio prima di approvarlo? Un milione e mezzo. Il vaccino Covid è stato approvato in maniera precauzionale sulla base dei dati su 30.000 adulti. E sui bambini dobbiamo approvarlo dopo 2.000 casi?». Viene da chiedersi, quindi, perché Crisanti sia passato dall’oltranzismo «chiusurista» a dichiarazioni che spaziano dall’ambiguo al clamoroso.

Cristina Gauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

22 Commenti

  1. La conduttrice è incredibile, non lascia spazio e taglia quando il professore sta dando informazioni utili. Ma come si può continuare a pagare conduttori che senza alcuna professionalità riempiono i canali rai con squallidi comportamenti? La Rai che è pagata da tutti noi deve porre fine a questo dilagante scenario che porta con sé un livello culturale talmente basso da fare paura. È nauseante poco serio e certamente esprime una volontà di manipolare la comunicazione che non è più credibile, non c’è libertà di pensiero e di espressione. Povera Italia!

  2. E infatti già nel 2019 / genaio 2020 c’era una forte epidemia di polmonite interstiziale anche tra i bambini…e tutti zitti. Adesso la colpa sarebbe della gente che..ecc ecc.

  3. Lo scandalo è che quella fantomatica giornalista aveva fretta di chiudere invece che fare attenzione alle parole di Crisanti. Giornalismo da regime puro

  4. Quando un conduttor⁴e interrompe sempre l’ospite e chiude la conversazione o è un gran maleducato o non vuole fare sentire ciò che viene detto. In questo caso tutte due le cose. Forse qualche medico si pente e si vergogna di tutte le bugie e le malefatte compiute? Penso proprio di sì . Vergognatevi!!!!!!!

  5. ITALIANI È ORA DI LIBERARCI DEI DETTATI CRIMINALI EUROPEI E SOPRATTUTTO DEI POLITICI TRADITORI DELLA NAZIONE, vi scrivo dal freddo dell’Estonia, ITALIA A NOI 💪🇮🇹

  6. Ai magistrati deve dirlo per forza chi gli ha detto di non divulgare la notizia per non creare allarmismi nella popolazione.

  7. Canali Rai politicizzati, in maniera subdola, addetti ai” lavori”, trattati come coloro che….., ma dove stiamo cadendo:per caso in un baratro senza ritorno. L’ardua sentenza a parer mio e soprattutto con cognizione di causa, e’, e sarà sempre”chi vivrà vedra’”. Certo che mi vergogno, certo che mi opprimo, ma per tutta l’iniquita’ che senza cognizione di causa sta distruggendo questo bellissimo mondo di cui è non dimentichiamolo, siamo solo ospiti di passaggio. Scusate.

  8. Mi domando e dico: come hanno fatto anche a calcolare e far saltare fuori quel 3% ? Misteri da Imprimatur…

  9. Ah, ti hanno minacciato? Bene, vai in Procura e fai nomi e cognomi, porta prove e denunciali. Dicendo vagamente “mi hanno intimato di tacere” in una TV corrotta come questa hai solo fatto una chiacchiera inutile.

Commenta