Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 1 set – L’odierno bollettino del ministero della Salute sul coronavirus fotografa un calo dei contagi in Italia. Dopo quello decisamente significativo verificatosi ieri, con i nuovi positivi scesi sotto quota mille, oggi sono stati rilevati 18 casi in meno. Per l’esattezza nelle ultime 24 ore sono stati 978, ieri 996. Come sempre va poi considerato il rapporto tra tamponi effettuati e casi individuati. Ed è soprattutto da questo punto di vista che i dati di oggi sono senz’altro più confortanti rispetto a quelli emersi ieri. Perché nelle ultime 24 ore sono stati fatti 23mila tamponi in più. Per l’esattezza oggi 81.050, a fronte dei 58.518 del giorno precedente. Unica regione senza nuovi casi rilevati è la Valle d’Aosta.

Un’altra buona notizia emerge poi dal rapporto sull’Andamento della mortalità giornaliera (SiSMG), che ha evidenziato relativamente al Nord Italia “un trend in diminuzione della mortalità complessiva, che passa da un eccesso significativo pari al +11% a maggio, ad un valore e inferiore all’atteso nel mese di luglio (-4%) tra le città del nord”. Mentre per quanto riguarda le singole città, è stata rilevata “una riduzione della mortalità in diverse città tra cui Aosta, Torino (decremento significativo), oltre che a Milano e Genova. Roma è l’unica città in cui si evidenzia un incremento della mortalità (+10%) riconducibile all’incremento delle temperature osservato”.

Gli altri dati di oggi

Le vittime confermate nelle ultime 24 ore sono 8, due più di ieri. In totale, dall’inizio dell’epidemia, in Italia sono morte 35.491 persone. Purtroppo c’è anche un incremento di pazienti ricoverati in terapia intensiva, dove oggi si trovano 107 persone: 13 più di ieri. In aumento anche i pazienti ricoverati con sintomi, che sono in tutto 1.380 (+92 rispetto alla giornata di ieri). In isolamento domiciliare vi sono invece 25.267 persone. I guariti di oggi sono 291. Dopo aver contratto il coronavirus, in Italia, sono guarite 207.944 persone.

Alessandro Della Guglia

2 Commenti

Commenta