Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 5 mar – Con l’aggravarsi dell’emergenza italiana relativa al coronavirus si moltiplicano gli articoli che la stampa estera dedica alla gestione dell’epidemia che nel nostro Paese conta ormai 3089 infetti e 107 vittime. E nessuno di questi è particolarmente lusinghiero nei nostri confronti, o lascia trasparire la minima speranza di ripresa.

Da circa un paio di giorni è polemica attorno a un servizio della Cnn, che ha mostrato una cartina raffigurante l’Italia come nuovo epicentro del contagio di Covid-19 e della sua diffusione in tutto il mondo. Eliminata la Cina dall’equazione, l’emittente americana tratteggia la narrazione del nord dello Stivale come nuova Wuhan e principale untore del globo.

cornavirus

In particolar modo, nelle ultime ore i media esteri ci stanno andando giù pesante sull’inefficacia dei provvedimenti presi dal governo fino ad ora. Pensiamo alla Bbc che ieri parlava di “Italia sofferente” e di “misure di contenimento del contagio fallimentari”, e mentre “il primo ministro Conte” nel suo video comunicato di ieri sera “cercava di mantenere toni rassicuranti”, il “fantasma di una crisi profonda sta serpeggiando“.

Il quotidiano economico indiano Economic Times, facendo il punto della situazione degli infetti, non manca di puntare il dito contro l’Italia come principale vettore di contagio nel Paese. Il New York Times, ci dà tutti per spacciati: “Anche se l’Italia si ferma, il virus continuerà a diffondersi”, spiegando che “le misure attuate fino ad ora hanno rallentato il contagio, ma non abbastanza da non sovraccaricare il sistema sanitario”.

Sulle stesse corde è Le Monde che parla di misure inefficaci che “non hanno impedito la diffusione del virus”. Business insider preferisce titolare sul “sistema sanitario del Nord Italia così logorato dall’epidemia che le autorità hanno chiesto ai medici in pensione di tornare in servizio”, lasciando passare l’idea di un sistema al collasso che sta raschiando il fondo del barile. Un preoccupato Telegraph si chiede se “sia sicuro viaggiare in Italia nel bel mezzo dell’epidemia”, mentre The Local France qualche giorno fa elencava tutti i provvedimenti presi da Parigi per evitare un’epidemia “Italian style”. Una volta, con “stile italiano” si definiva altro…

Cristina Gauri  

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. I media della finanza sionista tutti all’attacco della pecora nera d’Europa. Terrorismo mediatico mondiale per azzerare il nostro turismo ed e la nostra economia. Schifosi, siete maledetti da Dio.

Commenta