Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 9 feb – Stando ai dati diffusi dalla Commissione sanitaria cinese, è salito a 811 il numero delle persone morte a causa dell’infezione da coronavirus. Gli infettati, invece sarebbero circa 37.198.



Infettati in calo rispetto a venerdì

La Sars, invece, tra il 2002 e 2003 ha mietuto circa 800 persone in tutto il mondo e aveva infettato circa 8.000 persone sempre in tutto il mondo. Ci sono stati 89 nuovi decessi nella Cina continentale sabato, causati dal coronavirus – un altro record giornaliero, in aumento rispetto agli 86 morti di venerdì. I casi di coronavirus recentemente confermati nella terraferma sono aumentati di 2.656 sabato, in calo rispetto a 3.385 ai casi riportati il venerdì, secondo la Commissione sanitaria cinese. I casi totali nel Paese ammontavano a 37.198.

Black Brain

La provincia di Hubei

La maggior parte dei decessi e dei casi recentemente confermati sono avvenuti nella provincia di Hubei, epicentro dell’epidemia, che ha riportato 81 nuovi decessi per malattia e 2.147 casi recentemente confermati nelle precedenti 24 ore, secondo l’autorità provinciale della sanità. Secondo quanto riferisce il South China Morning Post, ciò ha portato i decessi totali della provincia dallo scoppio a 780 e il totale dei casi a 27.100 a partire da sabato.

Problemi con le forniture

Negli appalti pubblici delle attrezzature mediche e dei farmaci si sono verificate gravi carenze e devono essere aumentate le forniture, secondo la Commissione per lo sviluppo nazionale, organizzazione che risponde al Consiglio di Stato. I produttori di attrezzature per lo screening sanitario, nonché di farmaci e di vaccini, sono stati spinti a produrne il più presto possibile, ha detto la commissione domenica. Il governo aiuterebbe le aziende a garantire finanziamenti, licenze, strutture e materie prime, se necessario, e acquisterebbe tutti i prodotti invenduti.

Tute mediche, maschere, kit di test

L’elenco delle forniture coperte dalla mossa includerebbe tute mediche, maschere, protezioni per gli occhi, kit di test, termometri a infrarossi e farmaci correlati.
Il vice governatore dell’Hubei, Cao Guangjing, ha dichiarato sabato sera che, a partire da venerdì, gli equipaggiamenti di protezione per i medici nella provincia sono rimasti quasi il 20% in meno di ciò che era necessario.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Procurato allarme é reato. I 50000 cinquantamila morti annui per influenza “normale” non vengono calcolati…?

Commenta