Il Primato Nazionale mensile in edicola

Sanremo, 9 feb – Alla fine è Diodato con Fai rumore ha vinto la 70esima edizione del festival di Sanremo. Secondo classificato è Francesco Gabbani con Viceversa mentre arrivano terzi i Pinguini Tattici Nucleari con l’inno a chi vive felice nell’ombra dei giganti, Ringo Starr.



Diodato: “Vittoria dedicata a Taranto”

Ha così accolto la sua vittoria il cantante tarantino Diodato: “Questo premio lo dedico alla mia famiglia e alla mia ‘altra’ famiglia che sono tutte quelle persone che hanno lavorato con me sul mio progetto musicale, con una grande delicatezza. E poi ci tengo a dedicarlo alla mia città e a tutti quelli che lottano ogni giorno per una situazione insostenibile“. “Sono veramente soddisfatto di questo secondo posto, anche perché io il mio festival me lo sono già vinto. Era un po’ un esperimento”, afferma Gabbani, che invece ha vinto per ben due volte il Festival , la prima volta nel 2016 come esordiente nella categoria Nuove Proposte e nel 2017 nella categoria Big con il brano (poi diventato tormentone) Occidentali’s Karma. “Eravamo i terzi incomodi’” hanno detto i Pinguini Tattici Nucleari: “Né John Lennon né Paul McCartney, siamo davvero un po’ Ringo Starr, come dice la canzone”.

Fischi in sala

Quando Amadeus e Fiorello hanno elencato i classificati fuori dal podio c’è stato qualche fischio in salta, specialmente quando è stato conclamato che Achille Lauro, Elodie, Tosca, Piero Pelù e Le Vibrazioni sono rimasti fuori dalla top three finale. Nel caso di “qualcuno”, possiamo dire, che alla fine la provocazione non ha pagato – lo farà sicuramente in termini di classifica e di streaming, ma non ha espugnato l’Ariston.

Ilaria Paoletti



La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta